Avviso

Levi, Quaderno a cancelli

Torna, restaurata filologicamente, l'opera piú strana, ma forse per questo tanto affascinante, di Carlo Levi: diario ospedaliero, autobiografia, libro di sogni e riflessioni a 360 gradi. Levi la scrisse nel 1973 in condizione di cecità, quando era in clinica per un doppio intervento alla retina. Per questo si fece fare un quaderno con una griglia metallica che lo aiutava a tenere allineata la scrittura (da cui il titolo). LO TROVI DAL 21 GENNAIO

Condividi questo articolo su...

Premio Nobel

2019

Peter Handke

 

al Punto Einaudi Bologna puoi utilizzare

Carta del Docente

Bonus Cultura 18app

Carta del Docente

Bonus cultura-18app


    recensioni 

MarcoAime

Classificare, separare, escludere

 

 recensione di Ezio Mauro su la Repubblica. (leggi)

 

Tennesse Williams

Un tram che si chiama desiderio

 

recensione di Osvaldo Guerrieri su Tuttolibri - La Stampa. (leggi)


Sandro Bonvissuto

La gioia fa parecchio rumore

 

recensione di Angelo Carotenuto su il venerdì - la Repubblica. (leggi


Paolo Volponi, Racconti

  

Sulla figura di Polo Volponi, articolo di Enrico Deaglio su Robinson - la Repubblica. (leggi)