...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Ceronetti, Sono fragile sparo poesia

collana: Collezione di poesia  
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2012
pagine: X - 182
prezzo: € 15,00
ISBN: 978880621228
a cura di:
traduzione di:
argomento: poesia
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
ACQUISTA
 

Guido Ceronetti

Sono fragile sparo poesia

 

«Sposi nel Drago e in lui vivi e dispersi
Di noi il fummo il siamo il saremo
Guardiamo come spettri;
E il grande Caos che vive di là dai vetri
Figura e notte di noi muti ingrandita
Ci rende attenti».

Guido Ceronetti, Sono fragile, sparo poesia

Due volumetti di versi giovanili, col titolo Nuovi Salmi (1955 e 1957), aprono il cammino di poesia in proprio di Guido Ceronetti. Nel 1965 uscí presso Tallone una tiratura per bibliofili della Ballata dell'infermiere; nel 2008 il Notes Magico ne pubblicò tutte le ballate (Le ballate dell'angelo ferito). Tra il '55 e oggi è passato piú di mezzo secolo, un periodo in cui, oltre ai suoi libri in prosa, al teatro e alle traduzioni, Ceronetti ha scritto piú di cinquemila versi seguendo un personalissimo percorso poetico. Questa antologia propone una selezione di quanto all'autore stesso sembra la migliore testimonianza del suo assiduo formulare «qualche ideogramma di compassione, di ricordo e di desiderio della luce».
Come già per Trafitture di tenerezza, che raccoglieva il meglio delle traduzioni poetiche di Ceronetti, anche questo libro concentra fin dal titolo aggressività e umiltà, forza e delicatezza. Perentorio ed evanescente come un messaggio in bottiglia. D'altronde per Ceronetti la parola poetica è al contempo richiesta d'aiuto e offerta (a tratti, ma significativa) di salvezza.

 

Guido Ceronetti è nato a Torino nel 1927. Vive in provincia di Siena. Tra i suoi libri di poesia, Compassioni e disperazioni (Einaudi 1987), La distanza (Rizzoli 1996), Gineceo (originariamente pubblicato come l'opera di un eteronimo turco: Mehmet Gayuk, Adelphi 1998), Le ballate dell'angelo ferito (Il Notes Magico 2008), Sono fragile, sparo poesia (Einaudi 2012). Tra i suoi libri in prosa, Un viaggio in Italia (1983), La vera storia di Rosa Vercesi e della sua amica Vittoria (2000), Piccolo inferno torinese (2003), Ti saluto mio secolo crudele (2011), tutti pubblicati da Einaudi, e In un amore felice (Adelphi 2011).

Dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...