I libri che da tanto tempo hai in programma di leggere, i libri che da anni cercavi senza trovarli, i libri che riguardano qualcosa di cui ti occupi in questo momento…

Italo Calvino

Avviso

Articoli

Perazzi, La natura selvatica del giardino

collana: Vele
editore: Einaudi
data pubblicazione: 11/06/2024
pagine: 144
prezzo: € 13,00
ISBN: 9788806262266
a cura di:
traduzione di:
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  
ACQUISTA


 

Antonio Perazzi

La natura selvatica del giardino

Elogio delle erbacce


Ci sono giardini che pur essendo disegnati per essere belli non conoscono l'armonia e non sanno accogliere. Le prime protagoniste dello sviluppo di ogni luogo sono sempre le piante che, anche quando appaiono confuse o in conflitto tra loro, in verità operano un'azione di bonifica che sottintende sempre non violenza.

Selvatico è un mondo che non conosce le nostre regole, che si sviluppa caparbiamente ovunque gli sia possibile. Giardino selvatico è un ossimoro: non esiste un giardino senza un giardiniere. Eppure la divulgazione scientifica, negli ultimi anni, ci ha consentito una nuova consapevolezza ambientale. Un giardino moderno può permettersi di controllare tutta la natura di cui è composto? E lo può fare senza preoccuparsi del suo impatto su un gruppo di sistemi molto piú ampio? Il giardino dove tutto è sotto controllo è ancora conveniente per il giardiniere? E per tutti gli altri organismi che ne permettono la vita e lo tengono in equilibrio? Il giardino che è il punto di contatto tra l’artificio e lo spontaneo deve trovare una nuova dimensione per dialogare con le piante e gli esseri viventi che lo popolano. Non esistono piú erbacce, ma solo cattivi giardinieri che non sanno come fare ad agire senza andare contro natura.

 

Antonio Perazzi è paesaggista ma anche botanico e scrittore. Come progettista ha consolidato la sua ricerca con importanti risultati sia nella teoria divulgativa che nella pratica progettuale applicata. Attraverso lo scrivere ci mostra diversi percorsi possibili per un futuro di maggiore biodiversità e di maggior condivisione del benessere per tutte le specie viventi incluso l'essere umano. Il suo approccio è senza forzature verso la natura, lavora in sintonia con i processi naturali e non manca mai di promuovere il mondo selvatico. Tra i suoi libri ricordiamo Contro il giardino, con Pia Pera (Ponte alle Grazie 2007 e 2021), Il paradiso è un giardino selvatico (Utet 2019) e I giardini invisibili (Utet 2022). Per Einaudi ha pubblicato La natura selvatica del giardino. Elogio delle erbacce (2024).

 

Recensioni

dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...