Dopo aver letto molto, scegli un pensiero che tu possa assimilare in quel giorno. Anch’io faccio così: del molto che leggo prendo sempre qualcosa. Lucio Anneo Seneca

Avviso

Articoli

Colozza, L’affaire 7 aprile

collana: Einaudi Storia
editore: Einaudi
data pubblicazione: 21/03/2023
pagine: XXII - 70
prezzo: € 32,00
ISBN: 99788806254780
a cura di:
traduzione di:
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:

 

ACQUISTA

 

Roberto Colozza

L’affaire 7 aprile

Un caso giudiziario tra anni di piombo e terrorismo globale

 

La clamorosa inchiesta del 7 aprile 1979 sulla sinistra extraparlamentare ha inciso profondamente su storia e memoria dell'Italia repubblicana dagli anni di piombo a oggi. Con questo libro trova finalmente una sua ricostruzione storica, svolta su documenti originali.

Il 7 aprile 1979 una serie di clamorosi arresti colpí militanti della sinistra extraparlamentare, tra cui intellettuali che avevano fatto la storia di quel comunismo eretico espresso da gruppi sovversivi come Potere operaio e Autonomia operaia. Firmò gli ordini di cattura il magistrato Pietro Calogero della procura di Padova, città dove imperversava la violenza autonoma e dove insegnava il principale imputato: Antonio (Toni) Negri, pensatore politico e teorico del sabotaggio anticapitalista. Partito dalla provincia veneta, il 7 aprile diventò un caso nazionale in cui i “cattivi maestri” di una cultura politica ribelle erano accusati di aver tirato i fili della lotta armata fino a dirigere il rapimento e l’omicidio di Aldo Moro nel 1978. Loro, i sovversivi, nella stragrande maggioranza dei casi non negavano di essere tali. Addebiti specifici a parte, la loro autodifesa passava essenzialmente attraverso un assunto: che l’inchiesta mirasse a criminalizzare una generazione politica. Da questo duello intorno ai principî-chiave dello Stato repubblicano – il dovere di difenderlo, il diritto di contestarlo – scaturisce una complessa vicenda politica e giudiziaria che ha attraversato la Guerra fredda ed è giunta fino ai giorni nostri, intrecciandosi con le urgenze securitarie dell’antiterrorismo globale.

Con l’espressione «7 aprile» s’intende una vasta inchiesta giudiziaria partita negli anni Settanta a Padova e sfociata in una serie di catture il 7 aprile del 1979. Finirono in manette esponenti di Autonomia operaia e movimenti affini, molti dei quali avevano avuto esperienze militanti in Potere operaio tra il 1969 e il 1973, anno di scioglimento del gruppo. Parte dell’inchiesta fu presto trasferita a Roma, sulla base d’imputazioni che miravano a dare una risposta complessiva allo scontro fra Stato e lotta armata all’indomani dell’omicidio Moro. Cosicché il 7 aprile, fin dall’inizio, si configurò come una resa dei conti per le sorti della Repubblica. All’interno del piú grande match tra istituzioni e sovversivi, una sorta di sfida in famiglia oppose il Partito comunista italiano del compromesso storico, legalitario e antiterrorista, a un’estrema sinistra antisistema e incline all’impiego della violenza. Anche se molto è stato scritto sul «7 aprile», mancava una messa a punto interpretativa attenta a tutti i risvolti della vicenda. È ciò che offre Roberto Colozza con questo volume, utilizzando, a ragion veduta, l’espressione affaire. Per definizione, l’affaire divide l’opinione pubblica intorno a un caso giudiziario in cui si rovesciano i ruoli tra accusatore e accusato. Quest’ultimo subisce inizialmente il castigo ma reagisce denunciando chi l’accusa e costruendo una strategia di contrattacco per convincere la società delle proprie ragioni. Il caso esce cosí dalla mera dimensione giudiziaria, diventando patrimonio collettivo.

 

Roberto Colozza (1979) insegna storia contemporanea all'Università della Tuscia. Ex normalista, ha alle spalle una lunga esperienza di studio e ricerca a livello internazionale. Al suo attivo ha tre libri: Repubbliche rosse. I simboli nazionali del Pci e del Pcf (1944-1953) (Clueb 2009), Lelio Basso. Una biografia politica (1948-1958) (Ediesse 2011) e Partigiani in borghese. Unità Popolare nell'Italia del dopoguerra (FrancoAngeli 2015). Per Einaudi ha pubblicato L'affaire 7 aprile. Un caso giudiziario tra anni di piombo e terrorismo globale (2023).

Recensioni 

dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...