...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Tergit, Gli Effinger


collana: Stile libero big
editore: Einaudi
data pubblicazione: 29/03/2022
pagine: 920
prezzo: € 24,00
ISBN: 9788806251086
a cura di: 
traduzione di:
  • Isabella Amico Di Meane
  • Marina Pugliano
argomento: Narrativa straniera
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  
ACQUISTA
 

Gabriele Tergit

Gli Effinger

Una saga berlinese


Un classico in corso di pubblicazione in tutto il mondo. Prima edizione italiana.

Dai radiosi anni della Germania di Bismarck a quelli devastanti della Seconda guerra mondiale, la famiglia Effinger attraversa quasi un secolo di storia e turbolenze nel cuore pulsante dell'Europa.

Gli amori, le sofferenze, le rivoluzioni politiche, ma anche gli arredi, gli abiti da sera, i caffè, i teatri: Gabriele Tergit, in un trionfo di voci e immagini minuziose, racconta il perduto mondo ebraico berlinese.

La saga degli Effinger ha inizio con Paul e Karl – figli del capostipite Mathias, orologiaio a Kragsheim – che da un piccolo paese si dirigono alla volta della Berlino cosmopolita per cercare fortuna. Ambiziosi e irrequieti, mecenati talentuosi e sensibili, ardenti patrioti e prussiani, in poco tempo gli Effinger riescono a guadagnarsi la fama di abilissimi imprenditori e a diventare una delle famiglie piú importanti della città. Ma dopo la Prima guerra mondiale, le loro certezze borghesi cominciano a sgretolarsi e piano piano anche le loro splendide feste non possono piú nascondere l’antisemitismo sempre piú dilagante e brutale.

 

Gabriele Tergit (1894-1982), pseudonimo di Elise Hirschmann, è stata scrittrice e giornalista, nota inizialmente per i suoi reportage su temi di tipo giudiziario per il «Berliner Tageblatt». Dopo aver ottenuto la fama con il suo primo romanzo,Käsebier erobert den Kurfürstendamm, la sua carriera di scrittrice fu interrotta quando i nazisti salirono al potere nel 1933. Fuggí in Cecoslovacchia, poi in Palestina e infine a Londra. Dopo la guerra, la sua opera è stata in gran parte dimenticata dal pubblico ma i suoi lavori, rimasti a lungo sconosciuti, sono tornati alla ribalta a partire dalla fine degli anni Settanta. Einaudi ha pubblicato Gli Effinger (2022).

Recensioni  

dello stesso autore nel catalogo Einaudi 
 

Condividi questo articolo su...