I libri che da tanto tempo hai in programma di leggere, i libri che da anni cercavi senza trovarli, i libri che riguardano qualcosa di cui ti occupi in questo momento…

Italo Calvino

Avviso

Articoli

Heck - Cordonnier, Il bestiario medievale

collana: Grandi Opere Einaudi
editore: Einaudi
data pubblicazione: 09/11/2021
pagine: 620
prezzo: € 120,00
ISBN: 9788806248703
a cura di:
traduzione di:
  • Anna Delfina Arcostanzo
  • Graziella Durante
  • Michela Volante
argomento:
formato: rilegato con oltre 600 illustrazioni a colori
per l'acquisto scegli tra:
ACQUISTA
 

Christian Heck

Rémy Cordonnier

Il bestiario medievale

L'animale nei manoscritti miniati

 

Cento animali per descrivere la cultura e la società medievale: l'ape, il ragno, il basilisco, il gatto, la formica, la rana, la rondine, l'idra, l'ibis, il coniglio, il leone, la manticora, l'orso, la farfalla, la volpe, la scimmia, la sirena, i serpenti, la talpa, la tartaruga, l'avvoltoio...

«La qualità dell'edizione è eccezionale: limpida impaginazione, ricchezza di iconografie e testi da leggere assolutamente. Un regalo eccezionale». «Mémoire des Arts»

«Lussuosamente illustrato, con seicento riproduzioni di miniature dall'Alto medioevo alle soglie del Rinascimento, l'opera offre una formidabile antologia di rappresentazioni di animali sia reali che del bestiario fantastico». «L'Oeil»

Gli animali occupavano un posto centrale nella società medievale. Questo libro si propone di visualizzare la presenza animale nel Medioevo attraverso le rappresentazioni presenti nelle miniature. La ricchezza materiale, ornamentale e iconografica di questa forma di espressione artistica ne fa il testimone privilegiato del suo tempo, oltre che esserne l’arte più emblematica. Il libro è riccamente illustrato con oltre seicento riproduzioni di miniature dipinte durante tutto il Medioevo nella sua accezione più ampia (dal IV secolo all’inizio del XVI). Molte di esse, ancora inedite o molto poco conosciute al di fuori della cerchia degli specialisti, vengono così portate alla luce e alla conoscenza di un maggior numero di appassionati. Questi ultimi troveranno nei saggi nuove chiavi di lettura del bestiario dell’arte medievale, nonché della visione del mondo che esso esprimeva.

 

Christian Heck, dopo aver ricoperto i ruoli di conservatore capo al museo di Unterlinden a Colmar e di membro senior dell'Istituto Universitario di Francia (cattedra di iconografia medievale), è professore emerito di storia dell'arte all'Università di Lille e direttore del Repertorio iconografico della Letteratura del Medioevo. Fra le sue opere piú importanti figurano: Grünewald. Le retable d'Issenheim (in giapponese), Conques. Les vitraux de Soulages; L'échelle céleste dans l'art du Moyen Âge. Une image de la quête du ciel; Le "Ci nous dit". L'image médiévale et la culture des laïcs au xive siècle: les enluminures du manuscrit de Chantilly. Per Einaudi ha pubblicato, con Rémy Cordonnier, Il bestiario medievale (2021).

Rémy Cordonnier, dottore in storia dell'arte, attualmente è responsabile della conservazione e della valorizzazione delle collezioni di volumi antichi della Bibliothèque de l'agglomération de Pays de Saint-Omer (BAPSO), ricercatore associato presso l'Institut de Recherches Historiques du Septentrion (Università di Lille e del Dipartimento del Nord), collaboratore scientifico presso l'Instituto de Estudos Medievais (Facoltà di Scienze sociali dell'Universidade Nova di Lisbona). Specialista di iconografia animale e di esegesi visuale del Medioevo, indaga il ruolo e il posto dell'immagine nella trasmissione dei saperi nel Medioevo ed è autore di numerose pubblicazioni sull'argomento. Per Einaudi ha pubblicato, con Christian Heck, Il bestiario medievale (2021).

Recensioni   

Condividi questo articolo su...