Ecco quello che non si dovrebbe mai cessare di essere: dei lettori, dei lettori puri, che leggono per leggere, che sanno leggere che, insomma, leggono e basta...

Charles Péguy

Avviso

Articoli

Genovese, Tutta colpa di Freud

collana: Stile libero big 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 05/10/2021
pagine: 320
prezzo: € 16,00
ISBN: 9788806250058
a cura di:
traduzione di:

argomento: narrativa italiana

formato: brossura

per l'acquisto scegli tra:

  

ACQUISTA

 

Paolo Genovese

Tutta colpa di Freud


Uno psicanalista specializzato in terapia di coppia e tre donne affette dalla malattia piú diffusa al mondo: l'amore.

Da questa storia, la serie tv in onda su Canale 5 con Claudio Bisio, Max Tortora, Claudia Pandolfi e Luca Bizzarri.

Dopo un anno passato a New York, Sara sembra avere trovato la compagna ideale: è pronta a sposarla, ma la loro storia finisce e si ritrova sola. Decide cosí di tornare in Italia e, a trentun anni, di vivere da eterosessuale. Marta, invece, è una sognatrice sempre attratta da uomini irraggiungibili; quando dalla sua libreria nel centro di Roma spariscono alcuni volumi si mette sulle tracce del probabile ladro, un ragazzo sordomuto e schivo che si rivela molto affascinante. Quanto a Emma, diciottenne prossima alla maturità, ha una storia con Alessandro, premuroso, sensibile, quasi perfetto, se non fosse che ha cinquant’anni ed è sposato da cinque. Situazioni non semplici, ma il vero caso disperato è quello di Francesco Taramelli, lo psicanalista che deve occuparsene. Sí, perché Sara, Marta ed Emma sono le sue figlie, le ha cresciute da solo dopo essere stato abbandonato dalla moglie, e anche se non è deontologicamente corretto, le aiuta a risolvere i problemi di cuore dalla poltrona del proprio studio.

– Per completare il quadro, – fece Francesco, prendendo una lavagnetta, – memorizza queste frasi tipicamente maschili alle quali non devi mai, mai e poi mai credere per nessun motivo. Scrisse col gesso: NON VOGLIO FERIRTI. RESTIAMO AMICI. LO FACCIO PER TE. IO NON TI MERITO. – L’ultima esiste anche nella variante: «Tu meriti di piú», – concluse. – Io aggiungerei: «Ho perso il tuo numero» e «Ho bisogno di tempo», – si inserí Marta. – E non dimentichiamo: «Lei è solo un’amica» e «Sono un po’ confuso», – disse Emma ridendo. – Be’, tranne quella del numero, me le hanno già dette tutte. Quindi tranquilli, – commentò Sara divertita.

 

Paolo Genovese (Roma, 1966) è uno dei piú importanti registi italiani. Il suo film Perfetti sconosciuti è stato una delle pellicole italiane piú premiate ed esportate degli ultimi anni, ed è entrato nel Guinness dei Primati per il piú alto numero di remake di sempre. Per Einaudi ha pubblicato Il primo giorno della mia vita (2018 e 2019) e Supereroi (2020). A Tutta colpa di Freud (Mondadori 2014, Einaudi Stile Libero 2021) è ispirata la serie tv omonima.

Recensioni

dello stesso autore nel catalogo Einaudi  

Condividi questo articolo su...