...i libri che ti mancano per affiancarli ad altri nel tuo scaffale, i libri che ti ispirano una  curiosità improvvisa, frenetica e non chiaramente giustificabile.

Italo Calvino

Avviso

Articoli

Ficino, Anima mundi

collana: i Millenni
editore: Einaudi
data pubblicazione: 08/06/2021
pagine:  LXXXVI - 514
prezzo: € 85,00
ISBN: 9788806249632
a cura di: Raphael Ebgi
traduzione di: Raphael Ebgi
argomento: classici
illustrazioni:
formato: con illustrazioni, rilegato in cofanetto
per l'acquisto scegli tra:
      
ACQUISTA
 

Marsilio Ficino

Anima Mundi

 

Il più importante filosofo italiano del Rinascimento: un'ampia antologia ragionata.

I poeti e i pittori a lui contemporanei lo ritraevano come un novello Orfeo che aveva saputo scendere nei recessi dell’antichità per riportare alla luce la vera sapienza. Marsilio Ficino è l’intellettuale piú influente della famosa cerchia medicea intorno a Cosimo (che Marsilio considerava un secondo padre) e poi a Lorenzo il Magnifico. Punto di riferimento imprescindibile, prima da emulare poi da contrastare, per Pico. Spesso associato al neoplatonismo, che grazie a lui in effetti diventò la «moda» filosofica degli anni Settanta-Ottanta del Quattrocento in tutta Italia, Ficino ha un percorso molto piú variegato e complesso. Questa antologia dei suoi scritti (opere e lettere) prova per la prima volta a dar conto dell’evoluzione del suo pensiero. A partire dall’epicureismo degli anni giovanili, quando il filosofo fiorentino faceva della voluptas il vero motore del mondo, alle piú originali sintesi di platonismo e aristotelismo, fino al pensiero magico-ermetico dell’età matura. Compresa l’iniziale infatuazione savonaroliana e la furiosa invettiva finale contro il frate domenicano finito sul rogo. Un percorso punteggiato da un apparato iconografico che presenta alcuni capolavori della pittura tardo-quattrocentesca, tutti strettamente legati alla biografia o ad alcuni passaggi delle opere di Ficino.


Marsilio Ficino (Figline Valdarno 1433 - Careggi 1499) è stato tra i piú importanti filosofi italiani del Rinascimento. Tradusse in latino i Dialoghi di Platone, le Enneadi di Plotino, il Corpus Hermeticum e molti altri testi di filosofia e pensiero religioso. Tra le sue opere, la Theologia platonica de immortalitate animarum, dedicata a Lorenzo de' Medici, e il De vita, che gli procurò accuse di magia. È sepolto in Santa Maria del Fiore.

 

Recensioni  

dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...