Ecco quello che non si dovrebbe mai cessare di essere: dei lettori, dei lettori puri, che leggono per leggere, che sanno leggere che, insomma, leggono e basta...

Charles Péguy

Avviso

Articoli

Valeri, La Ferrarina – Taverna

collana: Collezione di teatro
editore: Einaudi
data pubblicazione: 14/07/2020
pagine: 48
prezzo: € 8,00
ISBN: 9788806246990
a cura di:
traduzione di:
argomento: teatro
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
      
ACQUISTA
 

Franca Valeri

La Ferrarina – Taverna

 

Un delizioso inedito del periodo d'oro.

Nel 1970 andarono in onda quattro atti unici che la Rai aveva commissionato a Franca Valeri: La cosiddetta fidanzata, La cocca rapita, L’intervista e La Ferrarina – Taverna. Nonostante sia forse uno dei testi piú belli dell’attrice-autrice, quest’ultimo era rimasto fino a oggi inedito. È una commedia nera molto divertente nella quale un uomo e una donna, in palese crisi di coppia, vengono inondati di parole dalla proprietaria di una trattoria (interpretata in tv dalla stessa Valeri). In un crescendo di tensione e comicità, l’ostessa, erede di un intera tradizione di «scocciatori» teatrali, non cessa un attimo di glorificare con intempestiva loquacità la poco verosimile cucina del suo locale e la «distinta» clientela che lo frequenta. Tutta compresa nel suo orgoglio professionale, millantato alquanto, è incapace di percepire la reale situazione e di prevederne l’epilogo. L’ostessa della commedia rappresenta uno dei leggendari personaggi chiacchieroni disegnati in quegli anni dalla Valeri, catafratti nel mondo rimbombante delle proprie parole e insensibili a qualsiasi voce altrui. Ma qui il personaggio è inserito in un perfetto meccanismo a orologeria in cui la sua logorrea inciampa negli inquietanti silenzi e nelle poche gelide parole della coppia per precipitare, insieme a tutta la scena, in un finale memorabile.

 

Franca Valeri è nata a Milano nel 1920. La sua lunga carriera teatrale, cinematografica, radiofonica e televisiva è nota a tutti. Ha pubblicato Il diario della Signorina Snob (Mondadori 1951, Lindau 2003), Le donne (Longanesi 1960, Einaudi 2012), Le Catacombe (Cappelli 1961), Questa qui, quello là (Longanesi 1965), Toh, quante donne! (Mondadori 1992, Lindau 2004), Tragedie da ridere - Dalla Signorina Snob alla vedova Socrate (La Tartaruga 2003), Animali e altri attori - Storie di cani, gatti e altri personaggi (Nottetempo 2005), Di tanti palpiti. Divertimenti musicali (La Tartaruga 2009).
Per Einaudi ha pubblicato Bugiarda no, reticente (2010 e 2012), L'educazione delle fanciulle (2011, con Luciana Littizzetto), La vacanza dei superstiti (2016), La stanza dei gatti (2017) e Il secolo della noia (2019); nella collana Collezione di Teatro, le commedie Non tutto è risolto (2011), Il cambio dei cavalli (2014) e La Ferrarina - Taverna (2020).

Recensioni

della stessa autrice nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...