...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Ardone, Il treno dei bambini

collana: Stile libero big 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 24/09/2019
pagine: 248
prezzo: € 17,50
ISBN: 9788806242329
a cura di:
traduzione di:
argomento: narrativa italiana
formato: brossura

per l'acquisto scegli tra:

  

 

 

Viola Ardone

Il treno dei bambini


A volte dobbiamo rinunciare a tutto, persino all'amore di una madre, per scoprire il nostro destino. Nessun romanzo lo aveva mai raccontato con tanto ostinato candore.

Il caso editoriale italiano dell'ultima Fiera di Francoforte, in corso di traduzione in 25 lingue.

È il 1946 quando Amerigo lascia il suo rione di Napoli e sale su un treno. Assieme a migliaia di altri bambini meridionali attraverserà l’intera penisola e trascorrerà alcuni mesi in una famiglia del Nord; un’iniziativa del Partito comunista per strappare i piccoli alla miseria dopo l’ultimo conflitto. Con lo stupore dei suoi sette anni e il piglio furbo di un bambino dei vicoli, Amerigo ci mostra un’Italia che si rialza dalla guerra come se la vedessimo per la prima volta. E ci affida la storia commovente di una separazione. Quel dolore originario cui non ci si può sottrarre, perché non c’è altro modo per crescere.

 

Viola Ardone (Napoli 1974) insegna latino e italiano al liceo.

 

Recensioni   

recensione di Michele Serra su la Repubblica. (leggi)


dello stesso autore nel catalogo Einaudi  

Condividi questo articolo su...