Avviso

Articoli

De Masi, Roma 2030

collana: Passaggi
editore: Einaudi
data pubblicazione: 03/09/2019
pagine: XIV - 448
prezzo: € 20,00
ISBN: 9788806242343
contributi di: Pietro Abate-Innocenzo Cipolletta-Cristiana Collu-Francesca Danese-Giancarlo De Cataldo-Marco D’Eramo-Enrico Giovannini-Francesco Karrer-Massimo Locci-Michel Martone-Giuseppe Roma-Walter Tocci
traduzione di:
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
      
 

Domenico De Masi

Roma 2030

Il destino della capitale nel prossimo futuro


R come Roma e il suo domani. Domenico De Masi, coadiuvato da un gruppo di prestigiosi esperti, delinea il futuro della capitale da qui al 2030.

Nel 1817, durante un soggiorno a Roma, Stendhal annotò: «Mai uno sforzo, mai un po’ d’energia: niente che vada di fretta». Due secoli dopo è la volta di Andy Warhol: «Roma è un esempio di quello che succede quando i monumenti di una città durano troppo a lungo». Ma cosa potremo dirne nel prossimo futuro? Grazie a una ricerca condotta con il metodo Delphi da Domenico De Masi, disponiamo ora di uno scenario della Roma 2030 e delle sue tre anime: quella di metropoli, quella di capitale della Repubblica e quella di città-mondo. Allo studio hanno contribuito dodici grandi conoscitori del sistema urbano, esperti di altrettante discipline. Il destino di Roma, intrecciato con quello dell’Italia e del mondo, dipende dalla soluzione dei problemi amministrativi e, prima ancora, da una visione alta, coerente con il genius loci di questa città unica. Il premio Nobel Theodor Mommsen amava dire: «A Roma non si sta senza avere propositi cosmopoliti». E cosmopoliti vuol dire molto piú che globali.

 

Domenico De Masi è professore emerito di Sociologia del lavoro all'Università «La Sapienza» di Roma dove è stato preside della Facoltà di Scienze della Comunicazione. Svolge attività di consulenza per organizzazioni pubbliche e private. Conferenziere internazionale e saggista, è autore di numerose pubblicazioni riguardanti soprattutto la società postindustriale, la sociologia del lavoro e la creatività. Da ultimi: Mappa Mundi. Modelli di vita per una società senza orientamento (2014), TAG. Le parole del tempo (2015), Una semplice rivoluzione. Lavoro, ozio, creatività: nuove rotte per una società smarrita (2016), Lavorare gratis, lavorare tutti. Perché il futuro è dei disoccupati (2017) e Lavoro 2025. Il futuro dell'occupazione (e della disoccupazione) (2017). Per Einaudi ha pubblicato Il lavoro nel XXI secolo (2018) e Roma 2030 (2019).

 

 

 

 

 

recensioni


dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...