...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Sondhaus, Prima guerra mondiale

collana: Piccola Biblioteca Einaudi
editore: Einaudi
data pubblicazione: 02/10/2018
pagine: 736
prezzo: € 32,00
ISBN: 978880623910
a cura di:
traduzione di: Piero Arlorio
argomento: storia
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
 

vedi anche

 edizione rilegata in cofanetto


 

Lawrence Sondhaus

Prima guerra mondiale. La rivoluzione globale


Un racconto appassionante e dalle molte sfaccettature, integrato con cronologie, testimonianze, documenti storici, approfondimenti e illustrato con numerose mappe e fotografie.

La prima guerra mondiale è stata il tragico atto di nascita del XX secolo. In genere le opere sulla Grande Guerra, perfino quelle che si vogliono «globali», limitano l'indagine al fronte occidentale; questo volume si presenta invece come una storia complessiva del conflitto e delle sue conseguenze, che dà finalmente spazio a ogni teatro di guerra, comprendendo il fronte orientale e balcanico e gli interventi nei mari e in ambito extraeuropeo (in Asia orientale, nel Pacifico, in Africa), ma soprattutto i fronti interni, con l'ampio coinvolgimento delle popolazioni civili dei paesi belligeranti. Al lettore viene cosí offerto un quadro approfondito, utile alla comprensione di un fenomeno radicale e di lunga durata, e che oltre all'ambito militare, politico e diplomatico esamina le trasformazioni provocate dalla guerra nei comportamenti sociali, nei rapporti di lavoro o tra i sessi, nel commercio e nella finanza internazionale.

Riservisti tedeschi, autunno 1914.

«La chiave di lettura principale è il tema della rivoluzione: i vari capitoli illustrano i diversi modi in cui la guerra fu causa, catalizzatore, innesco o acceleratore di un mutamento radicale e duraturo; rientrano in tale categoria le aspettative di cambiamento della maggior parte dei paesi belligeranti, il profondo rinnovamento tecnologico che causò un numero assai elevato di caduti fra i militari, lo spirito di ribellione diffusosi tra i soldati (testimoniato in maniera particolarmente drammatica dagli ammutinamenti), e naturalmente gli scossoni rivoluzionari che portarono alla caduta degli imperi asburgico, ottomano e zarista. Al di là dell’ambito militare, politico e diplomatico, inoltre, il libro esamina le trasformazioni provocate dalla prima guerra mondiale sulle norme e i comportamenti sociali, sulle relazioni di genere e i rapporti di lavoro – in modo particolare nelle aree urbane d’Europa e d’America –, sulla finanza e il commercio internazionali, con l’ascesa degli Stati Uniti a centro dell’economia globale al posto della Gran Bretagna».

Lavoratrici britanniche in una fabbrica di munizioni.

La prima guerra mondiale fu causa, catalizzatore e acceleratore di un mutamento radicale e duraturo su larga scala che non conobbe precedenti. Lawrence Sondhaus - saggista, docente di Storia all'Università di Indianapolis e direttore dell'Istituto per gli studi sulla guerra e la diplomazia - ci offre una indispensabile ricostruzione della storia del conflitto e delle sue conseguenze rivoluzionarie – dalle origini della guerra alla firma dei trattati di pace – da una prospettiva innovativa e, per la prima volta, davvero «globale».
Il volume offrirà quindi al lettore un quadro approfondito, utile alla comprensione di un fenomeno radicale e di lunga durata, e che oltre all'ambito militare, politico e diplomatico esamina le trasformazioni provocate dalla guerra nei comportamenti sociali, nei rapporti di lavoro o tra i sessi, nel commercio e nella finanza internazionale.


Il sistema di leva statunitense

Ognuno dei quindici capitoli si apre con una cronologia attinente al periodo preso in esame e con un’immagine emblematica, accompagnata dal relativo commento. «Nell’intento di offrire ai lettori un’opera della massima utilità possibile - prosegue Sondhaus -, ho incluso in Appendice un’ampia varietà di materiali integrativi, legati al filo del discorso principale ma dotati nello stesso tempo di autonomia. Nella prima sezione, Documenti e punti di vista, si presenta capitolo per capitolo un’ampia serie di estratti di "Documenti" e voci dei protagonisti dell’epoca, che forniscono una ricca testimonianza su ruoli, strati sociali, classi e generi della popolazione coinvolta nelle azioni belliche, oltreché sulle nazioni belligeranti e i campi di battaglia. I sette "Punti di vista" si pongono quali esemplificazioni del dibattito specializzato su alcuni aspetti particolarmente controversi della guerra. Nella seconda sezione dell’Appendice, Approfondimenti, ho incluso cinque brevi saggi di "vita quotidiana", che gettano luce sulla forte esperienza umana vissuta in diversi aspetti del fronte. Chiudono il volume la Bibliografia, con indicazioni utili all’approfondimento degli argomenti trattati nei vari capitoli, e l’Indice analitico».


Lawrence Sondhaus insegna Storia all'Università di Indianapolis, dove dirige l'Istituto per gli studi sulla guerra e la diplomazia. Tra i suoi libri ricordiamo Naval Warfare. 1815-1914 (2001) e Strategic Culture and Ways of War (2006). In italiano è stato pubblicato Franz Conrad von Hötzendorf. L'anti Cadorna (2003) e Prima guerra mondiale. La rivoluzione globale (Einaudi, 2014).

 

Recensioni

Condividi questo articolo su...