...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Cassata, Eugenetica senza tabú


Vele

2015, pp. 130 , € 11,00
ISBN 9788806203467



per l' acquisto scegli tra


  



Francesco Cassata

Eugenetica senza tabú

Usi e abusi di un concetto


L'uso del concetto di «eugenetica» nel dibattito pubblico non è che un guscio vuoto. La sua adozione non chiama in causa un preciso oggetto storico, ma semplicemente proietta i nostri orientamenti, i nostri obiettivi e le nostre paure.

Nel dibattito pubblico italiano l'apparato simbolico del discorso ostile alla genetica e alla biomedicina contemporanee si fonda sull'impiego polemico di accezioni fortemente negative della parola «eugenetica». Si tratti di diagnosi prenatale, fecondazione assistita o terapia genica, è sempre questa parola-tabú a comparire. E ad accompagnarla è, il piú delle volte, il riferimento a uno specifico contesto storico: il nazismo. In tale discorso stigmatizzante l'eugenetica viene presentata come una forma di «pseudoscienza reazionaria, razzista e antisemita», fonte di violenza e discriminazioni. Ma spesso una reale definizione è del tutto assente. In forte contrasto con tale banalizzazione, negli ultimi trent'anni la storiografia ha definito un quadro sempre piú complesso dell'eugenetica nel Novecento. Alla luce di questi sviluppi il libro ragiona sull'uso pubblico del concetto di «eugenetica», per decostruire le ambiguità semantiche, spesso strumentali, legate all'adozione del termine nel dibattito politico-culturale italiano.


Francesco Cassata (Torino, 1975) insegna Storia contemporanea presso l'Università di Genova.
Tra i suoi libri ricordiamo A destra del fascismo. Profilo politico di Julius Evola (Bollati Boringhieri 2003), Molti, sani e forti. L'eugenetica in Italia (Bollati Boringhieri 2006), Le due scienze. Il caso Lysenko in Italia (Bollati Boringhieri 2008), Il fascismo razionale. Corrado Gini tra scienza e politica (Carocci 2006), «La Difesa della razza». Politica, ideologia e immagine del razzismo fascista (Einaudi 2008) e Eugenetica senza tabú (Einaudi 2015). Ha curato, con Claudio Pogliano, Storia d'Italia. Annali 26. Scienza e cultura dell'Italia unita (2011).

Recensioni

recensione di Manfredi Alberti sul manifesto. (leggi)

recensione di Massimo Bucciantini sul Domenicale del Sole 24 ore. (leggi)


dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...