I libri che da tanto tempo hai in programma di leggere, i libri che da anni cercavi senza trovarli, i libri che riguardano qualcosa di cui ti occupi in questo momento…

Italo Calvino

Avviso

Articoli

Papini, Generazione Liga

collana: Super ET 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2014
pagine: VIII - 160
prezzo: € 15,00
ISBN:9788806217594
prefazione di:
traduzione di:
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  



 

Emanuela Papini

Generazione Liga


C'è chi ascolta semplicemente la musica e c'è chi invece la musica la vive: come la «generazione Liga», un pubblico speciale, incarnazione di un pezzetto di Paese che continua a sognare. Questa è la loro storia, e forse anche la vostra.

Con uno scritto inedito di Luciano Ligabue.

Luciano Ligabue ha sempre sostenuto di avere un pubblico particolare. Non solo «bello» né semplicemente «diverso» da tutti gli altri, ma proprio «speciale», e che dunque meritava di essere raccontato in presa diretta. Emanuela Papini raccoglie la sfida con un libro che nasce come testimonianza di amore reciproco e reciproca gratitudine tra un cantautore e il suo pubblico, ma che è diventato molto di piú. Perché Ligabue ha ragione: nelle storie della «sua gente» c'è il ritratto emotivo di un pezzo di Italia meravigliosa e vera, in equilibrio precario, ma forse mai cosí viva. Un'Italia fatta di persone che amano, lottano, credono, sognano, soffrono, rischiano, imparano, qualche volta perdono ma continuano a provare e infine vincono. La loro quotidianità è il tessuto di un romanzo cantato in coro in cui è facile riconoscersi, perché è un po' la nostra quotidianità. Sullo sfondo, in ogni pagina, ci sono le canzoni di Ligabue: la colonna sonora che accompagna le nostre vite e qualche volta - e allora è una piccola magia - le cambia.

«Ottobre 2012 pubblichiamo sul bar Mario e su Ligachannel il testo in cui invitiamo a scrivere un racconto o una lettera a Ligabue. E si spalanca uno scenario che non avrei mai immaginato, pur sapendo, pur essendoci. Le mail arrivano a migliaia. È un viaggio, il mio, da lí in poi, nello stupore, fatto di amore, di orgoglio, e legami, di risate e lacrime, un viaggio nell'emozione. Questa Generazione Liga ha voglia di aprirsi, ha voglia di raccontarsi. Non c'è pudore dei sentimenti. C'è la voglia di far sapere a Ligabue che certe canzoni servono, aiutano, sono quelle canzoni di cui ti puoi fidare. E per quell'aiuto arrivano migliaia di grazie. Dentro ogni storia c'è coraggio, sofferenza, allegria, amore e fatica. Ma soprattutto voglia di farcela, fiducia, speranza.
Il meglio deve ancora venire».


Emanuela Papini è nata e vive a Torino. Laureata in Lingue e Letterature straniere, lavora al Teatro Regio. Ha due passioni: Luciano Ligabue e il Toro. Nel 2014 ha pubblicato per Einaudi Generazione Liga.

 

dello stesso autore nel catalogo Einaudi    

Condividi questo articolo su...