...i libri che ti mancano per affiancarli ad altri nel tuo scaffale, i libri che ti ispirano una  curiosità improvvisa, frenetica e non chiaramente giustificabile.

Italo Calvino

Avviso

Articoli

Asor Rosa, Racconti dell' errore

collana:  Supercoralli
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2013
pagine: 224
prezzo: € 19,50
ISBN: 978880606216320
a cura di:
traduzione di: 
argomento:
formato: rilegato
per l'acquisto scegli tra:
   
 

Alberto Asor Rosa

Racconti dell' errore


«Degli innumerevoli errori commessi, gli viene risparmiato l'ultimo, di sicuro il piú grave - quello che consiste nel credere che a certe condizioni l'errore si sarebbe potuto evitare. No, questo no: lui sa che li avrebbe rifatti tutti, tali e quali». Alberto Asor Rosa, Racconti dell'errore

Sei racconti esemplari, sapienti e ironici, sulla memoria e l'amore, sulla morte e il tempo.

Esiste una vita che si può definire impenetrabile alle influenze esterne? Forse sí. Basta cercarla in quelle esistenze fondate sull'errore, inteso come allontanamento sistematico dalle regole della società o della natura.
Aristide pensa di dover morire in ogni istante della sua vita, e ha pianificato la sua intera esistenza intorno a uno di questi potenziali momenti fatali. Tonino invece non crede che invecchierà mai, fino a che un incontro casuale gli restituisce il peso di tutti gli anni che ha sulle spalle.
Tommaso non immaginava che l'amore esistesse al di fuori dei libri: la poesia greca sarà lo strumento per recitare in pubblico i suoi sentimenti...
Anche le vite tenute in scacco dalla paura, o rese incolori da un'indifferenza che sembra inestirpabile, all'improvviso possono venire illuminate dalla piú elementare - eppure piú difficile - delle epifanie: scoprire che si può o si deve morire aumenta la carica degli affetti, li rende assoluti.
Sei ritratti di «uomini non illustri» che sono, da un lato, apologhi sui grandi e piccoli addii che costellano le nostre esistenze e, dall'altro, struggenti storie d'amore. Con una scrittura elegante e ironica - e uno sguardo sempre vigile sui destini dei suoi personaggi - Alberto Asor Rosa compone un prezioso apprendistato all'arte del congedo.

 

Alberto Asor Rosa è nato nel 1933 a Roma, dove ha insegnato per molti anni all'Università «La Sapienza». Ha diretto la Letteratura italiana Einaudi nelle sue varie forme ed estensioni. Per lo stesso editore ha pubblicato Scrittori e popolo, Genus italicum, Stile Calvino, Storia europea della letteratura italiana e un volume di aforismi esistenziali, L'ultimo paradosso. Fra i suoi volumi di saggistica politica, Le due società. Ipotesi sulla crisi italiana e La guerra. Sulle forme attuali della convivenza umana. Per Laterza ha pubblicato, a cura di Simonetta Fiori, Il grande silenzio. Intervista sugli intellettuali. Tre i suoi precedenti libri di narrativa: L'alba di un mondo nuovo, Storie di animali e altri viventi e Assunta e Alessandro. Nel 2013 ha pubblicato, sempre per Einaudi, Racconti dell'errore.


 

Recensioni   

«Delle cose ultime»  - di Giorgio Vasta, la Repubblica 07/05/2013

 

dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...