Ecco quello che non si dovrebbe mai cessare di essere: dei lettori, dei lettori puri, che leggono per leggere, che sanno leggere che, insomma, leggono e basta...

Charles Péguy

Avviso

Articoli

Frasca, Rimi

collana: Collezione di poesia
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2013
pagine: 136
prezzo: € 11,00
ISBN: 9788806211752
a cura di:
traduzione di:
argomento: poesia
formato:
per l'acquisto scegli tra:
      


 

Gabriele Frasca

Rimi

 

«Eppure quanta giusta inconsistenza resta
Mentre la testa impasta da ciò che s'è perso
Quel tanto di sostanza come cartapesta.
Vi si tenne la vita in quel rimorso
Andarsene via di traverso
Alla vegeta morte che ancora protesta
S'aprí una ferita che duole,
Cui non rimane chi rimi in soccorso,
Dove m'hanno condotto le vecchie parole».
Gabriele Frasca, Rimi


Costruita su forme diverse e con suggestioni da molteplici tradizioni poetiche, la nuova raccolta di Gabriele Frasca fa convivere passato, presente e (sotto forma di sperimentazione) futuro.
Incastonato fra una sezione iniziale ispirata ai sonetti barocchi di Quevedo e a una finale di traduzioni-riscritture da Dylan Thomas, il lungo poemetto che dà il titolo al libro è un testo tendenzialmente narrativo in cui versi e prosa giocano a rimpiattino nascondendosi gli uni nell'altra, in un flusso verbale apparentemente continuo, mozzafiato. La vita e la morte di un personaggio concentrate in una giornata di attraversamenti della realtà, forse solo immaginati in un dormiveglia. La difficoltà di aderire a un'idea di soggetto, la stratificazione dei tempi (e delle ere) nel gioco di proiezioni dell'ipotetico sé, il continuo tentativo di incespicare nel flusso sonoro, sempre frustrato, se non alla fine, dal trionfo del ritmico, pervasivo respiro.
Un passo ulteriore nella poesia post-lirica di Frasca, che è poesia a un tempo severa e pirotecnica, ardua meditazione e onda sonora trascinante.

 

Gabriele Frasca è nato a Napoli nel 1957. Insegna Letterature comparate e Media comparati all'Università di Salerno. Tra i suoi volumi ricordiamo Cascando. Tre studi su Samuel Beckett (Liguori, Napoli 1988), La scimmia di Dio (Costa & Nolan, Genova 1996) e la raccolta di testi teatrali Tele (Cronopio, Napoli 1998). Per Einaudi ha pubblicato Lime, Rive e Rimi nella «Collezione di poesia». Ha inoltre curato, sempre per Einaudi, Le poesie e Watt di Samuel Beckett. Il suo ultimo romanzo, Dai cancelli d'acciaio, è apparso nel 2011 presso Luca Sossella. Tra i suoi saggi: La lettera che muore: la «letteratura» nel reticolo mediale (Meltemi 2005) e Un quanto di erotia. Gadda con Freud e Schrödiger (d'if 2011).

dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...