Avviso

Le Corbusier, Scritti

collana: i Millenni 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2003
pagine:  LXXX - 586
prezzo: € 80,00
ISBN: 9788806166601
a cura di:  Rosa Tamborrino
traduzione di: Sergio Arecco; Annamaria Beltrami Raini; Mario Sangiorgio; Francesco Taormina; Carlo De Roberto; Raffaella Fagetti
Fotografie di:  Guido Guidi
Illustrazioni di: con numerose figure nel testo e 27 fotografie a colori fuori testo
argomento: classici
formato: rilegato in cofanetto
per l'acquisto scegli tra:
      
ACQUISTA
 

Le Corbusier

Scritti


«Entrare in quello spazio impregnato dalle sonate di Johann Sebastian Bach - Corbu aveva inserito il grammofono -, era come penetrare religiosamente in un mondo sconosciuto, musicale, armonico, trovarsi con tutto il proprio essere in osmosi, in completa comunione con la Totalità. Le Corbusier mi aveva presa » Charlotte Perriand

La città del futuro, la casa dell'uomo, il rapporto con la tradizione, la tecnologia, il paesaggio costruito, le avanguardie. Sono i temi delle riflessioni che Le Corbusier ha scritto in decine di testi a partire dall'inizio degli anni Venti fino agli anni Sessanta e che rappresentano al più alto livello di elaborazione i mutamenti dei concetti di spazio e di percezione nel corso del Novecento. Questa antologia degli scritti di Le Corbusier, la più ampia pubblicata in Italia, esclude programmaticamente le trattazioni sistematiche dando invece voce al Le Corbusier rapsodico dei contributi brevi, a volte occasionali, spesso caratterizzati anche formalmente da un'idea di collage che assembli osservazioni diaristiche, riflessioni, studi, disegni, ritagli di giornale, fotografie, nuovi progetti, corpi tipografici diversi, punteggiatura «sperimentale». E proprio in questi testi emerge il work in progress del grande architetto: il carattere asistematico di questi scritti sembra quasi esaltare la coerenza di un progetto che si modifica via via, mantenendo alcune intuizioni essenziali. Prima fra tutte quella di uno spazio non compreso nelle dimensioni cartesiane, una quarta dimensione, una vibrazione comune fra cose diverse che si manifesta, in arte e in architettura, quando si raggiunge una speciale armonia fra tutto ciò che entra in gioco in una costruzione, dalle idee ai materiali e alle tecniche usate. Ma questo sentimento dello «spazio indicibile» non è, per Le Corbusier, un atto spirituale o mistico o paranormale: è una disposizione «esatta come una matematica», un fenomeno fisico che dipende dalla fisicità dell'opera e dalla fisicità dei corpi che sono nello spazio. Un intuizionismo laico e materialista, quello di Le Corbusier, che rappresenta il cuore del pensiero e delle pratiche artistiche del Novecento, ed è ancora attuale come base di confronto nel nuovo millennio.

Indice:Le Corbusier e gli spazi del contemporaneo, di Rosa Tamborrino. Scritti: Sull'Acropoli; Tre richiami per gli architetti; Occhi che non vedono...; Architettura; L''Esprit Nouveau' in architettura; Costruire in serie; La strada dell'asino, la strada dell'uomo; Una città contemporanea; Medicina o chirurgia; Il centro di Parigi; Idee personali: I. L'angolo retto; Idee personali: II. Il purismo; Bisogni-tipo mobili-tipo; La lezione della macchina; Una sola maestranza; Il padiglione dell''Esprit Nouveau'; "Oeuvre complète 1910-1929": Introduzione; Le tecniche sono a fondamento del lirismo: aprono un nuovo ciclo dell'architettura; La pianta della casa moderna; L'avventura dei mobili; La lezione della gondola. L'arte e le masse contemporanee; Invito all'azione; Ma Cartesio è americano?; Roma; Periferia di Roma; La fattoria 'radieuse'. Il villaggio 'radieux'; Le tendenze dell'architettura razionalista in rapporto alla collaborazione della pittura e della scultura; Grandezza delle cose; Necessità di piani e imprese comunitarie; L'abitazione: speranza della civiltà macchinista; Preferisci fare la guerra?; Un programma: il padiglione dei Tempi nuovi; Policromia = gioia; La rivoluzione dell'architettura è conclusa; Ciam: La Carta di Atene; Volontà; L'arte di costruire; Conversazione con gli studenti delle scuole di architettura; Rivoluzione dell'architettura e urbanistica moderna; La fabbrica verde; Lo spazio indicibile; Note biografiche; Proporzione e Tempi moderni; Una piccola casa; La griglia Ciam di urbanistica 1947; Modulor 2; Estratto del resoconto della riunione dell'Icom su Museo e Architettura; Appendice.

 

 


Condividi questo articolo su...