Fondare le biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.

Marguerite Yourcenar

Avviso

Tramontana, Il Regno di Sicilia

collana: Piccola Biblioteca Einaudi Ns  
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2015
pagine: XIV - 504
prezzo: € 30,00
ISBN: 9788806225520
a cura di:
traduzione di: 
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  

 

 

Salvatore Tramontana

Il Regno di Sicilia


Indice
Premessa. - I. Lo spazio fisico e i suoi valori. II. Uomini e animali. III. Valenze occulte del mondo vegetale. IV. Modelli culturali e insicurezze collettive. V. Governare il corpo e governare l'anima. VI. Circuito di scambi e dialogo coi dotti. VII. Gioco delle apparenze e gusto del potere. VIII. Programmare il tempo e la vecchiaia. IX. La natura come laboratorio per diagnosi e terapie. X. L'acqua come principio delle cose e come strumento di benessere. XI. Centri abitati, impianti edilizi e qualità di vita. - Indice dei nomi.

Tra XI e XIII secolo, nel Regno di Sicilia, in virtú di una realtà storicoculturale arricchita da una intensa circolazione di uomini e idee, acquista evidenza il progressivo declino dell'antica concezione del mondo, che considerava l'armonia di uomo e natura come regolata da forze inviolabili.

Analizzando la struttura fisica del territorio, gli impianti urbani, le strutture edilizie, Salvatore Tramontana indaga i rapporti che legano gli uomini del tempo all'ambiente, agli animali e alle piante. Ne risulta un vasto spaccato antropologico-culturale che indaga ogni aspetto della vita umana, le vicende e i ruoli della gente, le mentalità, le norme della convivenza quotidiana, la struttura somatica, i bisogni e i desideri, le abitudini alimentari e sessuali, le paure, l'incombere della vecchiaia, la minaccia della morte, le strategie di sopravvivenza. Dominare la natura non era un peccato, ma un miracolo. E credere nei miracoli era il primo passo per renderli possibili. Tramontana ci restituisce le varie fasi di un poderoso processo di conciliazione di Dio e natura, fede e scienza, teso a strappare al mondo, pur tra dubbi e paure di ogni tipo, la sua tradizionale immutabilità. Il lettore entra cosí nel vivo della realtà economica e sociale della gente del Medioevo, ricostruita in un momento di straordinaria fecondità culturale.

 

Salvatore Tramontana è stato ordinario di Storia medievale all'Università di Messina. Fra le sue opere ricordiamo Antonello e la sua città (Palermo 1981), L'effimero nella Sicilia normanna (Palermo 1981), La monarchia normanna e sveva (Torino 1986), Lettera a un tesoriere di Palermo sulla conquista sveva di Sicilia (Palermo 1988), Gli anni del Vespro. L'immaginario, la cronaca, la storia (Bari 1989), Vestirsi e travestirsi in Sicilia. Abbigliamento, feste e spettacoli nel Medioevo (Palermo 1993), Il mezzogiorno medievale. Normanni, svevi, angioini, aragonesi nei secoli XI-XV (Roma 2000), Capire il Medioevo. Le fonti e i temi (Roma 2005) e per Einaudi, Il Regno di Sicilia. Uomo e natura dall'XI al XIII secolo (Biblioteca di cultura storica, 1999 e PBE Nuova Serie, 2015) e L'isola di Allah. Luoghi, uomini e cose di Sicilia nei secoli IX-XI (PBE, 2014).

Recensioni


dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...