Ecco quello che non si dovrebbe mai cessare di essere: dei lettori, dei lettori puri, che leggono per leggere, che sanno leggere che, insomma, leggono e basta...

Charles Péguy

Avviso

Banti, Romanzi e racconti - i Meridiani

collana: i Meridiani
editore:  Mondadori
data pubblicazione: 2013
pagine: CLXX-1798
prezzo: € 80,00
ISBN: 0462710
a cura di: Fausta Garavini e Laura Desideri
introduzione di:
traduzione di:
argomento:
formato: rilegato con astuccio
per l'acquisto scegli tra:
      
ACQUISTA
 

Anna Banti

Romanzi e racconti


Il Meridiano propone un'ampia scelta di narrativa breve e lunga, a partire da Itinerario di Paolina del 1937, «ricordi di una donna che rievocava, in terza persona, la sua infanzia e la sua adolescenza». Tra i romanzi, il più famoso è Artemisia (1947), che ripercorre la vita della pittrice seicentesca Artemisia Gentileschi, «una delle prime donne che sostennero colle parole e colle opere il diritto al lavoro congeniale». Anche gli altri romanzi presentati sono ciascuno una perla: Il bastardo (1953), una «storia di famiglia», espressione di una società «intimamente logorata»; Noi credevamo (1967), ispirato alle vicende del nonno rivoluzionario calabrese; La camicia bruciata (1973), in cui la Banti colloquia con Marguerite d'Orléans; Un grido lacerante (1981), pagine scritte a dieci anni dalla scomparsa di Longhi, compagno di una vita. Inframmezzati ai romanzi, in ordine cronologico, sono collocati i racconti, tratti da raccolte che spesso già nel titolo dicono l'appartenenza alla "rivoluzione" femminile e il profondo interesse dell'autrice per le «epoche di profonda crisi».
L'evoluzione psicologica, intellettuale e culturale a tutto tondo della Banti e la "storia intima" delle opere sono analizzate ed esposte con penna straordinaria dalle curatrici, Fausta Garavini e Laura Desideri, che sono riuscite ad addentrarsi nello spirito di una donna schiva anche grazie alla documentazione ritrovata, ricca al di là di ogni aspettativa.

 

Anna Banti (pseudonimo di Lucia Lopresti, Firenze, 1895 - Massa, 1985), scrittrice e traduttrice, sposò nel 1924 il critico d'arte Roberto Longhi con il quale fondò la rivista «Paragone», di cui diresse a lungo la sezione letteraria. Tra i suoi libri più noti Artemisia (1947), Le donne muoiono (1951, premio Viareggio) e i racconti di Campi Elisi (1963), oltre ai saggi di critica letteraria e di storia dell'arte. Celebri e bellissime anche le traduzioni dei classici inglesi e francesi, tra cui Thackeray, Colette, Fournier, Austen, Woolf, e la curatela del Meridiano dedicato a Defoe.

     

 

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

Dello scrittore brasiliano più noto e tradotto al mondo, i Meridiani raccolgono – in ordine

cronologico – i romanzi fondamentali pubblicati tra il 1931 e il 1992. il fascino indiscutibile

della narrazione di Amado, creatore di migliaia di personaggi molti dei

quali trasportati sulle scene e sugli schermi cinematografi ci, viene riproposto in questi

due volumi permettendo ai lettori di conoscere la storia e la favola dello Stato di

Bahia in tutta la sua grandiosità e vitalità. Una raccolta di grande narrativa, di estrema

godibilità.

volume primo cod. 450323 € 60,00

ABC di Jorge Amado. Cronologia. Nota all’edizione. il Paese del carnevale. Cacao.

Jubiabá. Gabriella, garofano e cannella.La doppia morte di Quincas l’acquaiolo.

Dona Flor e i suoi due mariti. Notizie sui testi. Glossario. Bibliografia. 2002, 2a edizione

2005, pp. Cxxiv-1932

volume seCondo cod. 450324 € 60,00

ABC di Jorge Amado. Cronologia. Nota all’edizione. La bottega dei miracoli. Tereza

Batista stanca di guerra. Uniformi, alte uniformi, camicie da notte. I turchi alla scoperta

dell’America. Notizie sui testi. Glossario. Bibliografia. 2002, 2a edizione 2006,

pp. Cxxiv-1428

Condividi questo articolo su...