Avviso

Case in Giappone

collana: Electa architettura
editore: Electa
data pubblicazione: 12/09/2017
pagine: 448
prezzo: € 60,00
ISBN: 978889181461
a cura di: Francesca Chiorino
traduzione di: 
argomento: architettura
formato: brossura con alette
per l'acquisto scegli tra:
ACQUISTA
 

Case in Giappone


Case in Giappone restituisce con uno sguardo sintetico e attraverso una serie di premesse storiche e culturali il panorama dell'architettura giapponese contemporanea riferita all'ambito dell'abitare.

Nel sistema internazionale dell’architettura il ruolo degli architetti giapponesi è centrale e riconosciuto; lo dimostrano, tra le altre cose, i recenti premi Pritzker assegnati a diverse figure di spicco la cui opera è rappresentata all’interno di questa rassegna.
La raccolta di progetti selezionati da Francesca Chiorino presenta opere di architetti particolarmente noti alla critica tra i quali Arata Isozaki, Tadao Ando, Toyo Ito, Kazuyo Sejima, Shigeru Ban, Kengo Kuma, riservando però attenzione anche a progettisti più giovani che portano avanti ricerche sul tema dello spazio abitativo quali Go Hasegawa, Sou Fujimoto, Junya Ishigami.
Quale senso rivestono il vuoto, la privazione, la riduzione che diverse delle case prese in rassegna, in un modo o in un altro, sperimentano? In questo quesito risiede l’incolmabile differenza fra Oriente e Occidente e le innumerevoli sfumature di sovrapposizione, di emulazione, di rifiuto, di prevalenza di una cultura sull’altra durante i secoli.
La spazialità connessa alla cerimonia del tè – il termine sukiya (casa da tè) letteralmente significa “dimora del vuoto” – diventa spunto per trattare lo spazio domestico in Giappone, i rituali tradizionali e le contemporanee tendenze architettoniche che riguardano abitazioni urbane in densi spazi metropolitani e residenze in ambiti naturali in cui alcuni architetti manifestano una sensibilità particolare e un sentimento di accordo totale e profondo con la natura, insito nel concetto tradizionale di mono no aware.
La capacità di intensificare, di condensare, di utilizzare pochi mezzi per esprimere significati complessi e messaggi profondi, è una delle lezioni più interessanti dell’architettura residenziale contemporanea giapponese, unita a una costante “leggerezza” e un’innata fragilità, che rendono alcune delle case pubblicate in queste pagine, non solo esempi riusciti di composizione architettonica e sapienza strutturale, bensì veri e propri saggi di vibrante umanità.

Condividi questo articolo su...

 

     recensioni     

Antony Gormley

Martin Gayford

Plasmare il mondo

intervista di Vincenzo Trione su la Lettura - Corriere della Sera. (leggi)

 

Jonathan Franzen

Crossroads

 

recensione di Giuseppe Culicchia su tuttolibri - La Stampa. (leggi)

recensione di Francesco Musolino su Il Messaggero. (leggi)


Marcello Fois

L’invenzione degli italiani

recensione di Gabriele Pedullà su Domenica - Il Sole 24 Ore. (leggi)

 

Michele Mari

Le maestose rovine di Sferopoli

 

recensione di Daniele Abbiati su il Giornale. (leggi)

  

Viola Ardone, Oliva Denaro

 

 

recensione di Concita De Gregorio su la Repubblica. (leggi)


AbyWarburg

Fra antropolgia e storia dell’arte

 

recensione di Maurizio Ghelardi su Domenica - il Sole 24 Ore. (leggi)


al Punto Einaudi Bologna puoi utilizzare

Carta del Docente

Bonus Cultura 18app

Carta del Docente

Bonus cultura-18app