a 20 € al mese.

tutti i libri che vuoi

 


...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Vita comune - common life


collana: Electa fotografia natura e giardini
editore: Electa
data pubblicazione: 2012
pagine: 288
prezzo: € 30,00
ISBN: 978883709155
a cura di: Elio Grazioli , Riccardo Panattoni
fotografie:
argomento: catalogo di mostra

Reggio Emilia, 11 maggio - 24 giugno 2012

formato: cartonato con sovracopertina a colori
per l'acquisto scegli tra:
 

VITA COMUNE - COMMON LIFE

Immagini per la cittadinanza


L'esplorazione della vita comune - nella sua accezione più ampia, trasversale e sorprendente - è al centro della settima edizione di Fotografia Europea 2012.

Il tema centrale viene declinato attraverso quattro prospettive diverse, quattro percorsi, quattro interpretazioni, quattro suggestioni.

La vita comune raccontata attraverso il suo incessante cambiamento (con le fotografie di Costas Ordolis, Igo rMukhin, Michi Suzukie la straordinaria raccolta di scatti di Henri Cartier-Bresson sull'Europa dal 1929 al 1991); attraverso la mappa dei luoghi comuni della convivenza (dal progetto di Peter Bialobrzeski alle immagini di Massimo Vitali, Federico Patellani, Paola De Pietri); sfidando le convenzioni con le differenze (dalle opere di artisti che hanno raccontato il lato proibito delle grandi città europee della seconda metà del Ventesimo secolo come Edvan der Elsken, Christer Strömholm, Anders Petersen, Lisetta Carmi,ai ritratti di comunità alternative dalla frizzante energia sprigionata nella "swinging London" degli anni '60, protagonista delle fotografie diPhilip Townsend, alle nuove traiettorie tracciate dalle giovani generazioni di artisti europei).

Con i testi di Elio Grazioli, Laura Serani e Walter Guadagnini, quest'anno si aggiungono Julia Draganovic, Claudia Löffelholz, KittiBolognesi e Giovanna Calvenzi, Christine Frisinghelli e Franz Schultheis, Aurélien Arbet e Jérémie Egry, Daniele De Luigi, Andrea Rapini.

 

 

Condividi questo articolo su...