Avviso

Articoli

Defilippi, Donne col rossetto nero

collana: Stile libero big 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 28/02/2017
pagine: 272
prezzo: € 17,50
ISBN: 9788806233648
a cura di:
traduzione di: 
argomento: narrativa italiana
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
      

 

 

 

Alessandro Defilippi

Donne col rossetto nero

Un nuovo caso del colonnello Anglesio


Nella Genova dei primi anni Cinquanta, porto di traffici leciti e illeciti, la crudeltà esplode seguendo le vie piú tortuose. Tocca al colonnello dei carabinieri Enrico Anglesio orientarsi nel labirinto degli interessi criminali e nelle stanze oscure della mente umana.

Tre giovani donne vengono trovate senza vita. Ogni volta il referto del medico legale parla di arresto cardiaco, eppure qualcosa non torna: tutte hanno il viso pesantemente truccato e presentano segni di legature sui polsi. Anglesio si lascia coinvolgere dalla vicenda piú di quanto avrebbe mai immaginato, e comincia a investigare sul caso in modo frenetico, quasi si trattasse di una questione personale, fino a compromettere la propria vita privata e affettiva. E a poco a poco, con difficoltà, davanti ai suoi occhi emerge una realtà miserabile e perversa, che lo porta a spingersi oltre i limiti della legge.

«Il viso era coperto da una pesante patina di cipria scura in contrasto col bianco latteo del collo. Gli occhi erano orlati da strati e strati di ombretto di vari colori, viola, nero, blu scuro, fino a una lunga striscia rossa che, superate le sopracciglia, arrivava ad attraversare la fronte. Anche le labbra erano truccate. Nero, un rossetto nero. Una maschera, non un volto».

 

Alessandro Defilippi, medico e psicoanalista, vive, lavora e scrive a Torino. È autore di romanzi e racconti, tra cui Una lunga consuetudine (Sellerio 1994), Locus animae (Passigli 1999, Mondadori 2007), Manca sempre una piccola cosa (Einaudi 2010), Danubio rosso (Mondadori 2011), La paziente n. 9, Viene la morte che non rispetta (Einaudi, 2015), il racconto Per una cipolla di Tropea (Mondadori 2012) e Donne col rossetto nero (Einaudi, 2017). Ha partecipato alla sceneggiatura del film Prendimi l'anima (2003) di Roberto Faenza


 

Recensioni

  recensione di Bruno Quaranta su La Stampa


dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...