Ecco quello che non si dovrebbe mai cessare di essere: dei lettori, dei lettori puri, che leggono per leggere, che sanno leggere che, insomma, leggono e basta...

Charles Péguy

Avviso

Articoli

Büchner, Morte di Danton

collana: Collezione di teatro
editore: Einaudi
data pubblicazione: 02/02/2016
pagine:  100
prezzo: € 10,50
ISBN: 9788806229795
a cura di:
traduzione di: Anita Raja
argomento: Teatro
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  


 

Georg Büchner

Morte di Danton

 

L'azione contrappone le figure di Danton e Robespierre, alfieri di due idee contrapposte della Rivoluzione ma destinati entrambi a finire sulla ghigliottina, a pochi giorni di distanza l'uno dall'altro.

Sotto l'apparenza del dramma storico Morte di Danton nasconde i nervi scoperti della condizione umana, cosí come sarà rivelata e rappresentata un secolo dopo, nel Novecento, con quella stessa incandescenza, la stessa disillusione, lo stesso urlo soffocato. Per Büchner, come per Leopardi, la Storia non è che una macchina celibe, anche se le ragioni per scatenare la rivoluzione sono sempre tutte vive e presenti. Quello che commuove, in Morte di Danton, è la fragilità: sembra un paradosso, trattandosi di vicende che raccontano i protagonisti di un tempo in cui si è sprigionata una forza di cui ancora oggi sentiamo la spinta. Eppure nessuno di quegli uomini ha potuto sottrarsi, oltre che alla ghigliottina, alla verifica della propria impossibilità di invertire la rotta assegnata (da Dio? dalla Natura? dal Nulla?) agli esseri umani, nonché di porre rimedio all'ingiustizia che da sempre regna sovrana.
Mario Martone


Georg Büchner nacque a Goddelau, in Assia, nel 1813. Studiò medicina a Strasburgo e a Giessen. Dopo alcuni anni di fervente attività politica su posizioni molto radicali, che lo costrinsero a nascondersi e a fuggire dalla Germania, andò a insegnare anatomia comparata all'Università di Zurigo. Morí molto giovane, di tifo, nel 1837. I suoi quattro testi teatrali (Morte di Danton, Lenz, Leonce e Lena, Woyzeck) furono pubblicati postumi. Einaudi ha publicato Morte di Danton (2016).

Recensioni

recensione di Franco Cordelli sulla Lettura del Corriere della sera. (leggi)

intervista di Michela Tamburrino a Mario Martone su La Stampa. (leggi)

articolo di Giovanni De Luna su La Stampa. (leggi)


dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...