Avviso

Articoli

Ellroy, Perfidia

collana: Stile libero big
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2015
pagine: 890
prezzo: € 22,00
ISBN: 9788806212896
a cura di:
traduzione di: Alfredo Colitto
argomento: narrativa straniera
formato: brossura

per l'acquisto scegli tra:

  

 
 

collana: Super ET
editore: Einaudi
data pubblicazione: 08/03/2016
pagine: 896
prezzo: € 22,00
ISBN: 9788806229580
a cura di:
traduzione di: Alfredo Colitto
argomento: narrativa straniera
formato: brossura

per l'acquisto scegli tra:

  

 
 

James Ellroy

Perfidia


Il libro piú atteso dell'anno: un capolavoro.

James Ellroy torna alla Los Angeles di Dalia nera e di L.A. Confidential. Il primo romanzo di una nuova serie che ci guida in una discesa infernale dentro uno dei periodi piú neri della storia americana.

«È il mio romanzo piú ampio, il mio romanzo piú dettagliato sul piano storico, il mio romanzo piú accessibile stilisticamente e piú intimo. È triste, è malinconico, è imbevuto di quel tradimento morale che è stato, in America, l'internamento dei cittadini giapponesi all'inizio della Seconda guerra mondiale». James Ellroy

7 dicembre 1941. Il Giappone ha bombardato Pearl Harbor. Gli Stati Uniti sono a un passo dalla guerra e a Los Angeles scatta un'ondata di arresti. I cittadini nipponici sospettabili di alto tradimento finiscono dietro le sbarre. La bandiera dell'odio razziale sventola alta, perciò nessuno dovrebbe preoccuparsi quando i quattro membri di una famiglia giapponese vengono trovati morti dentro casa, tanto piú che potrebbe trattarsi di un suicidio rituale. Le indagini, però, partono ugualmente: proprio perché ci si prepara a distruggere e depredare una delle comunità straniere piú ricche e integrate della California, è necessario mostrarsi irreprensibili. Ellroy racconta con lucida ferocia ventitre giorni tra i piú drammatici della storia americana, chiamando in scena una folla di personaggi che i suoi lettori hanno già imparato ad amare o a odiare senza mezze misure: dal sergente Dudley Smith all'infiltrata Kay Lake; dagli sbirri Lee Blanchard e Buzz Meeks al gangster ebreo Mickey Cohen. Tutti di qualche anno piú giovani rispetto ai tempi di Dalia nera e L.A. Confidential, ma già immersi fino al collo in quell'intrico di verità e menzogna, idealismo e violenza dentro il quale batte il cuore nero dell'America.

 

James Ellroy è uno dei piú grandi autori di crime degli ultimi trent'anni e una delle voci piú originali e potenti della letteratura americana contemporanea. Tra le sue opere maggiori, la quadrilogia di Los Angeles (Dalia Nera, Il grande nulla, L.A. Confidential e White Jazz) e la trilogia «Underworld USA» (American Tabloid, Sei pezzi da mille, Il sangue è randagio), oltre al memoir I miei luoghi oscuri. Nel 2013 Einaudi Stile Libero ha pubblicato Ricatto e, nel 2014, La Dalia Nera (graphic novel ispirato al romanzo di Ellroy e adattato da Matz e David Fincher, con i disegni di Miles Hyman). Con Perfidia (Einaudi Stile Libero 2015) inaugura un nuovo Quartetto di Los Angeles, ambientato in California negli anni di Pearl Harbour.

 

Recensioni   

«Undici pezzie il racconto di una nazione» di Cristina Taglietti - Corriere della Sera 05/03/2015

Estratto - Corriere della Sera 05/03/2015

«Sono il cane rabbioso del noir» di Antonella Barina e un commento di Nicola Lagioia - Il Venerdì diRepubblica 06/03/2015

 

dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...