...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

McCullers, La ballata del caffè triste

collana: Stile libero big 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2013
pagine: 168
prezzo: € 13,00
ISBN: 9788806192273
a cura di:
traduzione di: Cancogni Franca
argomento: narrativa straniera
formato: brossura

per l'acquisto scegli tra:

  


 

Carson McCullers

La ballata del caffè triste


«Non era sempre stato un caffè. Miss Amelia aveva ereditato il fabbricato dal padre ed era una bottega che per lo piú teneva generi alimentari, fertilizzanti e altri prodotti come farina e tabacco da fiuto. Miss Amelia era ricca. Oltre la bottega aveva in funzione, a tre miglia nell'interno della palude, una distilleria da cui usciva il miglior liquore della zona. Era una donna alta e scura, con ossa e muscoli da uomo, i capelli tagliati corti e spazzolati all'indietro sulla fronte e nel viso bruciato dal sole un che di teso e sofferto. Avrebbe potuto essere bella se già allora non fosse stata un po' strabica. E c'era anche chi l'avrebbe corteggiata, ma Miss Amelia non si curava dell'amore degli uomini e preferiva la solitudine».
Carson McCullers, La ballata del caffè triste
Il ritratto di una donna strana e spigolosa e del mondo di reietti e delusi che le ruota attorno. E che nel suo caffè ritrova, seppure per poco, una ragione per tirare avanti.

In uno sperduto villaggio del profondo Sud degli Stati Uniti, Miss Amelia, una donna matura e indipendente, si guadagna da vivere con la sua bottega, ma soprattutto producendo e vendendo liquore di contrabbando. La sua esistenza cambia all'improvviso con l'arrivo del cugino Lymon, un nano capace di ingraziarsi l'intero paese, e di convincere Amelia a trasformare la bottega in uno scalcinato caffè, punto di ritrovo per la comunità. La felicità di Amelia è però a breve durata, perché il ritorno dell'ex marito, cacciato di casa la prima notte di nozze per ragioni mai chiarite, innesca una spirale di conflitti e violenze che cambierà la vita della donna e dello stesso villaggio.

 

Carson McCullers (1917-1967) è una delle maggiori scrittrici americane del Novecento. Tra i suoi libri piú famosi, che Einaudi Stile Libero sta riproponendo, Il cuore è un cacciatore solitario e Riflessi in un occhio d'oro. Da La ballata del caffè triste, già adattato per il teatro da Edward Albee, è stato tratto nel 1991 un film con Vanessa Redgrave, Keith Carradine e Rod Steiger.

 

della stessa autrice nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...