Avviso

Tocqueville, L'antico regime e la rivoluzione

collana: i Millenni 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 1989
pagine: LIII - 716
prezzo: € 80,00
ISBN:  978880611647
a cura di: Corrado Vivanti
Introduzione di: Luciano Cafagna
traduzione di: Anna Vivanti Salmon e Corrado Vivanti
illustrazioni di : 16 tavole  a colori fuori testo
argomento: classici 
formato: rilegato in cofanetto
per l'acquisto scegli tra:
      
 non disponibile
 
 

Alexis De Tocqueville

L'Antico regime e la rivoluzione


Pubblicato per le prima volta nel 1856, "L'Antico regime e la Rivoluzione" si basa su di una ricerca molto approfondita, mai effettuata prima, dei documenti amministrativi e pubblicistici della Francia del secolo XVIII. Con un'esposizione di eccezionale chiarezza e notevole acume critico, Tocqueville, mette in luce non solo il sistema di governo dell'assolutismo francese, ma anche, e soprattutto, la struttura di classe della Francia prerivoluzionaria minata da profonde contraddizioni interne. L'idea fondamentale che scaturisce da questa ricerca è quella di una sostanziale continuità tra la Francia dell'Antico regime e la Francia dell'Ottocento, rappresentata soprattutto dalla tendenza all'accentramento amministrativo, un elemento che spinge in direzione di regimi autoritari o che comunque pone molti limiti all'esplicazione della libertà politica, in nome della quale la Rivoluzione era iniziata.

 

Alexis de Tocqueville nacque a Verneuil, presso Parigi, nel 1805. È stato magistrato, deputato e, sotto Luigi Napoleone, ministro degli esteri. Ritiratosi dalla vita politica durante il secondo impero, morì a Cannes nel 1859.
L'altro suo libro più importante, oltre alla Democrazia in America, è L'Antico regime e la Rivoluzione, pubblicato nei «Millenni», sempre a cura di Corrado Vivanti. Nel catalogo Einaudi è presente anche il suo Viaggio negli Stati Uniti.

Corrado Vivanti è ordinario di Storia moderna alla Sapienza di Roma. Ha diretto, insieme con Ruggiero Romano, la Storia d'Italia Einaudi e ha collaborato a numerose altre "Grandi Opere". Ha curando nella Pléiade Einaudi le Opere di Machiavelli.

 

Condividi questo articolo su...