20 AL MESE.

TUTTI I LIBRI

CHE VUOI


...i libri che ti mancano per affiancarli ad altri nel tuo scaffale, i libri che ti ispirano una  curiosità improvvisa, frenetica e non chiaramente giustificabile.

Italo Calvino

Avviso

Rosenberg-Grafton, Cartografie del tempo

opera di difficile reperibilità

collana: Grandi Opere Einaudi  
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2012
pagine: XX - 322
prezzo: € 70,00
ISBN: 9788806209476
redazione di: Veronica Buzzano
traduzione di: Luigi Giacone
traduzione di: Luca Bianco
argomento:
formato: rilegato con 292 illustrazioni nel testo la maggior parte a colori
per l'acquisto scegli tra:
  
 

Daniel Rosenberg e Anthony Grafton

Cartografie del tempo

Una storia della linea del tempo

 

«Per molti versi quest'opera è una riflessione sulle linee: che siano rette o curve, diramate o intersecate, semplici o arzigogolate, tecniche o artistiche, esse sono le componenti fondamentali dei diagrammi storici. Il nostro assunto è che la linea è una configurazione molto piú complessa e ricca di sfumature di quanto si pensi di solito.
In Cartografie del tempo offriamo un breve resoconto di come sono apparse le moderne formule di rappresentazione cronologica e di come si sono profondamente inserite nell'immaginazione moderna. Nel fare ciò speriamo di gettare un po' di luce sulle concezioni occidentali della Storia, di chiarire la complessa relazione tra idee e modalità di rappresentazione e di offrire una grammatica introduttiva agli aspetti grafici della rappresentazione storica».  Daniel Rosenberg, Anthony Grafton, Cartografie del tempo

Che aspetto ha la Storia? Come disegnereste il tempo?
Il tempo viene per lo piú rappresentato sotto forma di linea: la metafora lineare, infatti, è onnipresente in almanacchi, calendari, tabelle e grafici di ogni genere. Nel linguaggio quotidiano, quando ci si riferisce al trascorrere del tempo, si utilizza un «prima» e un «dopo», lo si considera «lungo» o «breve». Anche se nella sua forma moderna non ha nemmeno 250 anni, la linea del tempo fa talmente parte del nostro bagaglio culturale che si fatica a pensare ci sia stata un'epoca in cui l'abbiamo acquisita per la prima volta. Cartografie del tempo è la prima storia completa delle rappresentazioni grafiche del tempo in Europa e negli Stati Uniti dal 1450 a oggi. È un racconto avvincente, pieno di colpi di scena e personaggi inaspettati. Dai manoscritti medievali fino all'era di Internet, il volume prende in considerazione una vasta gamma di linee temporali che con le loro forme danno vita a emozionanti narrazioni. Una linea del tempo (dalla Creazione al 1753) è lunga sedici metri e mezzo, montata su cilindri girevoli e inserita in un astuccio. Un'altra utilizza le diverse parti del corpo umano per mostrare le genealogie di Gesú e dei sovrani di Sassonia. I diagrammi creati dai missionari del XVIII secolo per convertire gli indiani dell'Oregon ordinano in colonne verticali le storie bibliche. C'è persino il diagramma di comunicazione nel Nord Atlantico del telegrafo di Marconi, datato aprile 1912: segnalava dove si trovava una nave in relazione ad altre imbarcazioni in ciascun momento e non secondo la posizione geografica, e tra queste c'era il Titanic. Ci sono poi opere poco conosciute di personaggi famosi, come la cronologia storica del cartografo Gerardo Mercatore o un gioco mnemonico da tavolo brevettato da Mark Twain. Un libro ricco di sorprese, illustrato da oltre 300 immagini, che svela il ruolo svolto dalle forme visive nella nostra mutevole concezione della Storia.

 

Daniel Rosenberg insegna Storia presso la University of Oregon. Ha pubblicato numerosi saggi di storia e storia dell'arte e curato, con Susan Harding, Histories of the Future (2005). Per Einaudi ha pubblicato Cartografie del tempo. Una storia della linea del tempo (2012, con Anthony Grafton).

Anthony Grafton insegna Storia alla Princeton University. È autore di svariati libri sulla storia europea. Alcuni suoi interventi sono apparsi su «New Republic», «American Scholar», «The New York Review of Books» e «The New Yorker». Per Einaudi ha pubblicato Falsari e critici. Creatività e finzione nella tradizione letteraria occidentale («Saggi », 1996) e Cartografie del tempo. Una storia della linea del tempo (2012, con Daniel Rosenberg).

Chronicarum et historiarum epitome, 1475

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Johann Buno, Universae historiae cum sacrae tum profanae idea, 1672

 

Condividi questo articolo su...