a 20 € al mese.

tutti i libri che vuoi

 


Fondare le biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.

Marguerite Yourcenar

Avviso

Ramondino, L'isola riflessa


collana: L' Arcipelago Einaudi
editore: Einaudi
data pubblicazione: 23/05/2017
pagine: 160
prezzo: € 14,00
ISBN: 9788806209834
prefazione di:
traduzione di:
argomento: narrativa italiana
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  

 


 

Fabrizia Ramondino

L'isola riflessa


Il viaggio di Fabrizia Ramondino lungo alcuni mesi dell'isola (e molti secoli della sua storia) è il viaggio di una donna nel tempo piú buio della sua anima, e quello del lettore che può vedere il mondo tutto intero sopra uno scoglio in mezzo al mare.

«L'isola è deserta - io stessa lo sono».

Ventotene è forse la piú speciale tra le isole d'Italia: terra di turismo e di confino, culla d'Europa, luce aperta verso l'orizzonte e sguardo chiuso sul panopticon del carcere di Santo Stefano. Ventotene è stato anche l'approdo di una grande scrittrice che aveva perso la strada. Rileggere oggi questo libro, a vent'anni dalla sua prima edizione, sorprende per la vivezza della forma e per l'intensità della voce.

Paradiso di villeggiatura, eremo, prigione con le sbarre di scogli e acqua salata: un'isola non ha mai un volto solo. Nello stesso modo, L'isola riflessa è un libro dall'anima composita: atto d'amore, bagaglio di rimandi storici e divagazioni intellettuali, taccuino di intimità e asprezze di una donna eccezionale che decide di fermarsi in un momento di fragilità. Fabrizia Ramondino trascorre un'intensa stagione a Ventotene, nel tentativo di uscire dall'ombra dell'alcolismo e della depressione. L'isola la interroga, l'accoglie e la respinge. Cosí, il vissuto personale s'intreccia alle storie che hanno popolato l'isola per secoli: dagli eremiti medievali all'esperimento illuminista di rieducazione di galeotti e meretrici (che si concluse facendo costruire a loro stessi la prigione che li avrebbe rinchiusi), fino al «suicidio presunto» di Gaetano Bresci, al confino degli antifascisti come Pertini e alla stesura del primo Manifesto federalista europeo, firmato da Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni. Le contraddizioni del luogo e quelle dall'anima non fanno che rispecchiarsi in queste pagine vivissime, palpitanti, di un'intelligenza dolorosa e fulminante.


Fabrizia Ramondino (1936-2008) ha pubblicato per Einaudi i romanzi Althénopis (ultima edizione 2016), Un giorno e mezzo (1988), L'isola riflessa (ultima edizione 2017), Passaggio a Trieste (2000), Guerra di infanzia e di Spagna (2001) e La Via (2008), e le sue raccolte di racconti Storie di patio (1983), In viaggio (1995) e Arcangelo (2005), oltre a Dadapolis. Caleidoscopio napoletano (1989), scritto con Andreas Friedrich Müller. Nel 2004 Einaudi ha pubblicato la raccolta di poesie Per un sentiero chiaro.

 

Recensioni

Della stessa autrice nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...