a 20 € al mese.

tutti i libri che vuoi

 


Fondare le biblioteche è come costruire ancora granai pubblici, ammassare riserve contro un inverno dello spirito che da molti indizi, mio malgrado, vedo venire.

Marguerite Yourcenar

Avviso

Prosperi, Delitto e perdono

collana: Piccola Biblioteca Einaudi Ns  
editore: Einaudi
data pubblicazione: 08/03/2016
pagine: 592
prezzo: € 32,00
ISBN: 9788806226862
a cura di: 
traduzione di: 
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  

 

 

Adriano Prosperi

Delitto e perdono

La pena di morte nell'orizzonte mentale dell'Europa cristiana. XIV-XVIII secolo

Nuova edizione riveduta

 

Indice
Elenco delle illustrazioni. Premessa. Tavola delle abbreviazioni. - PARTE PRIMA. Condannare e perdonare. PARTE SECONDA. Confortare i condannati, una storia italiana. PARTE TERZA. Trionfo e crisi della morte barocca. - Indice dei nomi

La storia dei rapporti tra il cristianesimo e la pena di morte

Durante i secoli di un «lungo Medioevo» nelle città europee si venne progressivamente elaborando e strutturando un grande spettacolo: quello della morte per via di giustizia. Come ogni dramma teatrale, ciò che manteneva alta la tensione degli spettatori era l'incertezza dell'esito. Erano in gioco due vite, quella del corpo e quella dell'anima e tutte e due rimanevano in pericolo fino alla fine: una fine che si prolungava oltre l'esecuzione, quando il corpo rimaneva esposto alla folla, talvolta squartato e infilzato sulle picche, talvolta pendente dalla forca, talvolta ancora «sparato» dai chirurghi nel rito della «notomia» pubblica. La sorte del corpo e quella dell'anima entrarono a far parte dei dialoghi che si svolsero tra il condannato e la folla per incanalarsi poi all'interno del confronto tra il condannato e gli esperti nell'arte del conforto, i membri di confraternite che si specializzarono in questa funzione e che, fiorite inizialmente nell'Italia centrosettentrionale fra Trecento e Quattrocento, si diffusero in seguito in tutta Europa.

 

Adriano Prosperi (1939) è professore emerito di Storia moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Tra le sue opere, nel catalogo Einaudi: Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari («Biblioteca di cultura storica», 1996 e «Piccola Biblioteca Einaudi», 2009); La figura del vescovo fra Quattro e Cinquecento: persistenze, disagi e novità (Storia d'Italia. Annali, vol. 9, 1986); Penitenza e Riforma (Storia d'Europa, vol. IV, 1995); Incontri rituali: il papa e gli ebrei (Storia d'Italia, vol. 11/1, 1996). È autore, insieme a Paolo Viola, di Manuale di storia moderna e contemporanea («Piccola Biblioteca Einaudi ns», 2000).
Nel 2001 (sempre nella «Piccola Biblioteca Einaudi ns») è stato pubblicato Il concilio di Trento: una introduzione storica. Nel 2005 in «Einaudi Storia» è uscito Dare l'anima (nuova edizione PBE 2015); nel 2008 Giustizia bendata. Percorsi storici di un'immagine; nel 2010 è uscito, nei «Passaggi Einaudi» Cause Perse - Un diario civile; nel 2013, negli «Einaudi Storia», Delitto e perdono..

 

Articoli e recensioni


dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...