a 20 € al mese.

tutti i libri che vuoi

 


...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Bensoussan, L'eredità di Auschwitz



collana: Piccola Biblioteca Einaudi Ns  
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2014
pagine: XIV - 202
prezzo: € 20,00
ISBN: 9788806215910
postfazione di: Mauro Bertani
traduzione di: Camilla Testi
argomento:
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
  

 

 

Georges Bensoussan

L' eredità di Auschwitz

Come ricordare?

Nuova edizione rivista e ampliata.


Tante (forse troppe) volte commemorando lo sterminio degli ebrei perseguito dal regime nazista concludiamo con un «Mai piú» pericolosamente sospeso, impreciso. L'immensa barbarie della shoah spesso ci ammutolisce, riduce le nostre parole a una balbettante invocazione e ci impedisce di spiegare con chiarezza quanto accaduto. E, invece, ciò di cui la Storia ha assoluto bisogno non è uno sterile «dovere di memoria» ma un dovere di rigore storico che insegni a chi ancora non sa come e quando quell'atrocità si è consumata.

In questa nuova edizione dell'Eredità di Auschwitz - in molte parti riscritta e ampliata - Georges Bensoussan indaga con sguardo acuto e lucido non tanto la dinamica della shoah come fatto storico, quanto il modo in cui la civiltà occidentale ha gestito e gestisce la memoria dell'evento: una memoria spesso mistificante e conciliatrice, che tende ad attenuare il portato traumatico dell'accaduto, piuttosto che farsi responsabilità bruciante. Per eludere le trappole della retorica è necessario - secondo Bensoussan - iniziare a prendere in considerazione le questioni politiche che questa storia solleva, a cominciare dal problema del suo insegnamento alle generazioni presenti e venture, e adottare un approccio critico che potrebbe anche apparire impopolare: la shoah è stata un'aberrazione imprevista e unica nel corso della Storia, o piuttosto una sua inevitabile evoluzione?

Indice
Prefazione. - I. I trabocchetti della memoria. II. Insegnare cosa? III. Un insegnamento politico e civico. IV. Una problematica politica. V. Una nuova «visione dei vinti»? VI. Quale conclusione. - Breve storia dello sterminio degli ebrei d'Europa. - Bibliografia. - Postfazione di Mauro Bertani.

 

Di Georges Bensoussan, storico francese, sono usciti anche in italiano Il sionismo. Una storia politica e intellettuale (Einaudi, 2007), Genocidio. Una passione europea (Marsilio, 2009), Israele, un nome eterno. Lo Stato di Israele e lo sterminio degli Ebrei d'Europa (Utet, 2009), Storia della Shoah (Giuntina, 2013) e L'eredità di Auschwitz (Einaudi, 2002 e 2014). Bensoussan è inoltre autore di Génocide pour mémoire (1989), L'Idéologie du rejet (1993) e Juifs en pays arabes (2012).

Recensioni

«Nello sterminio degli ebrei l'imbuto della modernità» di Claudio Vercelli - Alias 09/02/14

 

dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

 

Condividi questo articolo su...