Waldman, Amori e disamori di Nathaniel P.

collana:  Coralli 
editore: Einaudi
data pubblicazione: 2015
pagine: 288
prezzo: € 17,00
ISBN: 9788806219741
a cura di:
traduzione di: Vincenzo Latronico
argomento: narrativa straniera
formato: brossura
per l'acquisto scegli tra:
      

 

 

Adelle Waldman

Amori e disamori di Nathaniel P.


L'abbiamo conosciuto tutti uno così: uno che si crede una persona sensibile, uno scrittore impegnato, un campione del femminismo. Uno come Nate. Ma cosa ha trasformato il ragazzo che ogni donna vorrebbe amare, in quello che ogni donna ama odiare? Amori e disamori di Nathaniel P. è la più acuta, divertente, devastante discesa nelle profondità (o presunte tali) della mente di un giovane uomo. Adelle Waldman ha scritto il romanzo che nessun fidanzato vorrebbe far leggere alla propria ragazza... e che invece dovrebbe leggere anche lui.

Dopo anni di faticoso equilibrismo, tra un articolo e un lavoretto, Nathaniel Piven ce l'ha fatta. Ha appena firmato un contratto per pubblicare il suo primo romanzo, ma soprattutto ha scoperto che quelle qualità che l'avevano condannato a un'adolescenza di scatenate letture e altrettanto scatenate sessioni di autoerotismo, oggi l'hanno trasformato in un desiderabile trentenne sul mercato sentimentale della scena letteraria di New York. Ragazze che non l'avrebbero degnato di uno sguardo al liceo, ragazze colte, raffinate, «che leggono Svevo in metropolitana» e che potevi incontrare alle feste dell'editoria, adesso lo trovano interessante, e le occhiate di cui si scopre oggetto mentre è a cena in un ristorantino di Brooklyn, o al mercatino a chilometro zero, si moltiplicano. Ma Nate è «il prodotto di un'infanzia post-femminista negli anni Ottanta e di un'istruzione universitaria politicamente corretta negli anni Novanta», e la sua ipersensibile, iperattiva, iperprogressista coscienza sa come si tratta una donna, come non ci si approfitta dei privilegi che una società ingiusta ancora concede agli uomini. O almeno così crede lui. L'incontro con Hannah, anche lei aspirante scrittrice, una ragazza intelligente, autonoma, metterà Nate di fronte a una persona che non è disposta a lasciarsi incasellare. O almeno così crede lei. Adelle Waldman ha scritto una commedia sentimentale modernissima (da più parti è stata accostata per atmosfere e freschezza alla serie Girls di Lena Dunham) che ha l'acutezza psicologica del romanzo ottocentesco, a cominciare dallo sguardo ironico e fustigatore di Jane Austen. Un romanzo sullo «stato dell'amore» e delle relazioni sentimentali nelle metropoli di oggi, ma anche una sottile riflessione sul potere e sulle strategie che adottiamo per conservarlo mantenendo la coscienza pulita.

 

Adelle Waldman collabora col «New York Times», «Wall Street Journal», «Slate» e altre testate. Tradotto in decine di lingue, Amori e disamori di Nathaniel P. (Einaudi, 2015) è stato inserito nelle liste dei libri dell'anno da «The New Yorker», «The Washington Post», «Slate», «The Economist», «The New Republic», «Bookforum», «The Daily Beast», «National Journal», «Cosmopolitan», «Elle».
 
 

Recensioni

della stessa autrice nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...