a 20 € al mese.

tutti i libri che vuoi

 


Ogni libro è un capitale che silenziosamente ci dorme accanto, ma che produce interessi incalcolabili.

Johann Wolfgang Goethe

Avviso

Il Manicheismo - Fondazione Valla


Fondazione Valla


0450406, Vol. I, 2003, IV ed. 2011, pp. XCII - 428, € 30,00

0454922, Vol. II, 2006, II ed. 2013, pp. LXII-362,€ 30,00

0457385, Vol. III, 2008, pp. XXVI-550, €30,00



per l' acquisto scegli tra


Il Manicheismo

a cura di Gherardo Gnoli
con la collaborazione di Carlo G. Cereti, Luigi Cirillo, Riccardo Contini, Serena Demaria, Claudia Leurini, Enrico Morano, Antonello Palumbo, Sergio Pernigotti, Andrea Piras, Elio Provasi, Aloïs van Tongerloo, Alberto Ventura, Peter Zieme


Musicista e pittore, iranico di padre e di madre, Mani nacque nel 216 d.C. in Mesopotamia. La sua predicazione, che si de finiva una «Religione della Luce» o «La Speranza di Vita», aveva origini cristiane, gnostiche, buddiste, zoroastriane e si fondava sull’esistenza di due principî opposti: il Bene Assoluto e il Male Assoluto. La sua religione si diffuse nel l’Africa settentrionale, in Egitto, in Siria, in Dalmazia, in Gallia, in Spagna, in Arabia, in India, in Cina, coprendo un territorio più vasto di quello di qualsiasi altra fede. Poi egli venne perseguitato, imprigionato e condannato a morte: ma, ancora nel XIV secolo, cinque o sei milioni di manichei sopravvivevano in Cina.
Questa grande raccolta in quattro volumi, pubblicata dalla Fondazione Valla, comprende scritti in greco, latino, arabo, turco, cinese, iranico, copto, siriaco, tra i quali le recentissime scoperte papiracee, che hanno completamente cambiato la nostra conoscenza del Manicheismo. Curata da Gherardo Gnoli, con la collaborazione di una équipe di studiosi specialisti delle diverse lingue, essa non ha equivalenti in nessuna lingua europea.

Gherardo Gnoli è stato professore ordinario di storia religiosa dell’Iran e dell’Asia Centrale alla Sapienza Università di  Roma, e  presidente dell’Istituto Italiano per  l’Africa e l’Oriente (IsIAO).
Carlo G. Cereti insegna filologia, storia e  religione dell’Iran alla Sapienza Università di Roma.Luigi Cirillo insegna storia del cristianesimo all’Università L’Orientale di Napoli.

Riccardo Contini insegna filologia semitica all’Università L’Orientale di Napoli.

Serena Demaria insegna storia delle religioni all’Università di Bologna.

Enrico Morano è stato borsista dell’IsIAO presso l’Accademia delle  Scienze di  Berlino e Brandeburgo, e Research Assistant del SOAS Manichaean Dictionary Project a Cambridge.

Antonello Palumbo è docente di religioni della Cina alla School of Oriental and African Studies di Londra.

Sergio Pernigotti insegna egittologia e lingua e letteratura copta all’Università di Bologna.

Andrea Piras insegna storia religiosa del mondo iranico all’Università di Bologna.

Elio Provasi è professore associato di filologia iranica all’Università di Pisa.

Aloïs van Tongerloo è specialista di testi uiguri e cinesi all’Università Cattolica di Lovanio.

Alberto Ventura è professore ordinario di islamistica all’Università L’Orientale di Napoli.

Peter Zieme è specialista di  lingua turca uigura presso l’Accademia delle  Scienze di Berlino e Brandeburgo.


VOLUME I - MANI E IL MANICHEISMO
a cura di Gherardo Gnoli con la collaborazione di Luigi Cirillo, Serena Demaria, Enrico Morano, Antonello Palumbo, Sergio Pernigotti, Elio Provasi, Alberto Ventura, Peter Zieme

VOLUME II - IL MITO E LA DOTTRINA. I TESTI MANICHEI COPTI E LA POLEMICA ANTIMANICHEA
a cura di Gherardo Gnoli con la collaborazione di Carlo G. Cereti, Riccardo Contini, Serena Demaria, Sergio Pernigotti, Andrea Piras, Alberto Ventura

VOLUME III - IL MITO E LA DOTTRINA. TESTI MANICHEI DELL’ASIA CENTRALE E DELLA CINA
a cura di Gherardo Gnoli con la collaborazione di Carlo G. Cereti, Enrico Morano, Antonello Palumbo, Elio Provasi, Aloïs van Tongerloo, Peter Zieme

di prossima pubblicazione:

VOLUME IV - I RITI, LA POESIA E LA CHIESA
a cura di Gherardo Gnoli con la collaborazione di Carlo G. Cereti, Serena Demaria, Claudia Leurini, Enrico Morano, Antonello Palumbo, Sergio Pernigotti, Andrea Piras, Elio Provasi, Aloïs van Tongerloo, Alberto Ventura



Condividi questo articolo su...