20 AL MESE.

TUTTI I LIBRI

CHE VUOI


…i libri ci danno un diletto che va in profondità, discorrono con noi, ci consigliano e si legano a noi con una sorta di famigliarità permanente.

Francesco Petrarca

Avviso

Calendario eventi

 

                                                                                   

 

LA LINEA D’OMBRA DELL’ADOLESCENZA

sabato 14 ottobre alle ore 17:00

Libreria Einaudi   Via Mascarella 11/A Bologna

Giorgio Scianna dialoga con Raffaele Riccio a partire dal suo libro

La regola dei pesci

 Introduce Angela Peduto, psicoanalista  

                       

Ingresso libero (posti a disposizione limitati)

« Che fine hanno fatto gli unici quattro maschi della quinta C? Perché quei banchi vuoti? Dopo la vacanza in Grecia nessuno sa più niente di loro: disattivati i cellulari, nemmeno un post su Facebook. Come un piccolo gruppo di pesci, hanno cambiato rotta all'improvviso, muovendosi verso le acque più profonde. E quando i ragazzi si rifiutano di rispondere, allora è tempo che gli adulti comincino a farsi qualche domanda.» 

Sono domande inquietanti ma necessarie, quelle sollevate dal libro di Giorgio Scianna La regola dei pesci. La linea d’ombra dei quattro ragazzi è certamente quella dell’adolescenza, quella zona di smarrimento, d’insicurezza, di impaurita spavalderia che occorre superare per farsi un po’ più grandi. Ma la loro rotta non può che spaventarci: è il nuovo mito del jihad - con la promessa di un mondo ideale e di una fratellanza senza competitività - che li cattura attraverso le immagini di propaganda diffuse in rete.  Questi ragazzi sono sintomo di un occidente malato, che ha « perso l’anima » e che oggi, anziché nutrire i sogni e le speranze dei suoi figli, insidiosamente  scava dentro e intorno a loro,  il  vuoto.               


 Archivio eventi

 

...calma nell’azione” e  libertà attraverso la lettura, questo è il nostro motto

«La calma nell’azione. Come una cascata diventa nella caduta più lenta e sospesa, così il grande uomo d’azione suole agire con più calma di quanto il suo impetuoso desiderio facesse prevedere prima dell’azione.» (Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano)

... un luogo per comperare libri, pensare, discutere, incontrarsi-confrontarsi, bere un buon caffè, gustare un buon vino


Condividi questo articolo su...