Avviso

Articoli

King, La riscoperta dell’umanità

collana: La Biblioteca  
editore: Einaudi
data pubblicazione: 13/10/2020
pagine: 480
prezzo: € 34,00
ISBN: 9788806245795
a cura di:
traduzione di:
  • Dario Ferrari
  • Sarah Malfatti
argomento:
formato: rilegato
per l'acquisto scegli tra:
  
ACQUISTA
 

Charles King

La riscoperta dell’umanità

Come un gruppo di antropologi ribelli reinventò le idee di razza, sesso e genere nel XX secolo

 

L'affascinante ritratto di gruppo di Franz Boas, il geniale fondatore dell'antropologia culturale , e della sua cerchia di coraggiose allieve, che insieme demolirono i luoghi comuni occidentali di razza, genere e sessualità nella prima metà del Novecento. La cronaca ricca di drammi, sfide, sodalizi e amori, di come la nostra società cominciò a mettere in discussione se stessa scoprendo le origini multiculturali del nostro mondo.

Un secolo fa, tutti erano convinti che le persone fossero predestinate dalla loro razza, sesso e nazionalità a essere piú o meno intelligenti, educate o aggressive. Ma il professor Franz Boas della Columbia University, esaminati i dati raccolti, decise che non era per niente cosí. Le categorie razziali erano finzioni biologiche. Le culture non venivano fornite in ordinate confezioni etichettate come «primitive» o «avanzate». Una famiglia, un buon pasto o persino il buon senso erano un prodotto della storia e delle circostanze, non della natura. In questo libro, una magistrale narrazione di idee radicali e vite appassionate, Charles King mostra come le intuizioni di Boas e delle sue allieve abbiano dato il via a un fondamentale ripensamento della diversità umana. Le allieve in questione erano delle esuberanti e sconosciute visionarie: Margaret Mead, l’autrice di L’adolescenza in Samoa, uno dei libri di scienze sociali piú letti di tutti i tempi; Ruth Benedict, il grande amore della Mead, la cui ricerca contribuí a definire il Giappone dopo la Seconda guerra mondiale; Ella Deloria, l’attivista sioux che preservò le tradizioni degli indiani delle Pianure; e Zora Neale Hurston, i cui studi con Boas sono entrati direttamente nel suo romanzo, divenuto un classico, I loro occhi guardavano Dio. Tutti insieme mapparono civiltà, dal Sudamerica al Pacifico meridionale e dalle isole dei Caraibi alle strade di Manhattan. Le loro scoperte rivoluzionarie avrebbero ispirato le fluide concezioni di identità che conosciamo oggi.

 

Charles King insegna International Affairs and Government alla Georgetown University (Washington, DC). È autore di sette libri sull'Europa orientale. In italiano ha pubblicato Storia del mar Nero (Donzelli, 2005). Con Odessa. Splendore e tragedia di una città di sogno (Einaudi 2013) ha vinto il National Jewish Book Award. Nel 2014, sempre per Einaudi, è uscito Il miraggio della libertà. Storia del Caucaso, nel 2015, Mezzanotte a Istanbul. Dal crollo dell'impero alla nascita della Turchia moderna e nel 2020, La riscoperta dell'umanità. Come un gruppo di antropologi ribelli reinventò le idee di razza, sesso e genere nel XX secolo.

 

 

Recensioni 

dello stesso autore nel catalogo Einaudi 

Condividi questo articolo su...