Avviso

Articoli

Carroll, Qualcosa di nascosto a fondo

 

collana: i Saggi
editore: Einaudi
data pubblicazione: 15/09/2020
pagine: XII - 298
prezzo: € 28,00
ISBN: 9788806245771
a cura di:
traduzione di: Daniele A. Gewurz
argomento:
formato: rilegato
per l'acquisto scegli tra:
ACQUISTA
 

Sean Carroll

Qualcosa di nascosto a fondo


Con questo libro, Sean Carroll, fisico teorico e tra gli scrittori di scienza piú famosi al mondo, riscrive la storia della fisica del XX secolo. Acclamato come un capolavoro, Qualcosa di nascosto a fondo per la prima volta dimostra che affrontare il principale enigma della meccanica quantistica significa trasformare completamente il modo in cui pensiamo allo spazio e al tempo. Carroll riconcilia la meccanica quantistica con la teoria della relatività di Einstein, e questo cambia davvero tutto.

La maggior parte dei fisici non ha mai ammesso la spiacevole verità: la fisica è in crisi dal 1927. La meccanica quantistica ha sempre mostrato lacune evidenti, che semplicemente si è preferito ignorare. I divulgatori sottolineano quanto vi sia di misterioso e impossibile da capire. I professori scoraggiano gli studenti dall’inoltrarsi nel «vicolo cieco» delle basi della teoria quantistica. Carroll invece, con questo libro audace quanto plausibile, afferma che la crisi può trovare una sua fine. Dobbiamo solo accettare che ci sia piú di uno di noi nell’universo. Ci sono molti e molti Sean Carroll. Molti di ognuno di noi. Copie di ognuno di noi vengono generate migliaia di volte al secondo. In accordo con la teoria dei comportamenti quantistici dei molti mondi, ogni volta che si verifica un evento quantistico, un mondo si divide insieme a tutto ciò che contiene, a eccezione di quell’altro mondo in cui l’evento non si è verificato. Passo dopo passo e con estrema lucidità, Carroll affronta le principali obiezioni a questa sorta di rivelazione ultraterrena, fino a quando la sua tesi non risulterà inesorabilmente dimostrata. Raramente un libro ha riorganizzato cosí a fondo i termini in cui pensiamo al nostro posto nell’universo. Siamo sulla soglia di una nuova comprensione del luogo in cui ci troviamo nel cosmo e di cosa siamo fatti.

«La meccanica quantistica non merita la definizione di “inquietante”, nel senso di un qualche mistero ineffabile al di là della comprensione umana. La meccanica quantistica è sorprendente; è una visione della realtà nuova, profonda, sbalorditiva e molto diversa da quella a cui siamo abituati. La scienza è cosí, a volte. Ma se un argomento sembra difficile o sconcertante, la risposta scientifica è risolvere l’enigma, non fare finta che non ci sia».

 

Sean Carroll è un fisico teorico presso il California Institute of Technology, animatore del podcast Mindscape e autore di Dall'eternità a qui. La ricerca della teoria ultima del tempo (Adelphi 2012) e The Big Picture. Ha ricevuto premi e borse di studio dalla National Science Foundation, dalla Nasa, dall'American Institute of Physics e dalla Royal Society di Londra. Vive a Los Angeles con sua moglie, la scrittrice Jennifer Ouellette. Per Einaudi ha pubblicato Qualcosa di nascosto. I mondi quantistici e l'emergere dello spaziotempo (2020).

Recensioni

dello stesso autore nel catalogo Einaudi

Condividi questo articolo su...