...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Dante Alighieri, Purgatorio

collana: Classici italiani annotati
editore: Einaudi
data pubblicazione: 01/10/2019
pagine: XLVIII - 650
prezzo: € 60,00
ISBN: 9788806189617

a cura di:

  • Saverio Bellomo
  • Stefano Carrai
argomento: classici
formato: rilegato
per l'acquisto scegli tra:
      
 ACQUISTA 


 

Dante Alighieri

Purgatorio


Un'edizione magistrale, per specialisti e non

Stretta fra le passioni e la violenza dell'Inferno e le visioni mistiche del Paradiso, la cantica di mezzo è stata spesso sottovalutata. In realtà è forse la piú affascinante, e la piú «umana», di tutta la Commedia.

Quando nel 2013 uscí l’Inferno commentato da Saverio Bellomo, tutti lo indicarono come una delle migliori edizioni moderne della Commedia. Non debordante nelle note ma sempre puntuale nelle questioni essenziali, intertestualità quanto basta, innovazione con equilibrio. Ogni canto aveva una premessa con tutti i chiarimenti sulla sua struttura e sulle fonti, storiche o letterarie. E, alla fine del canto, una nota discorsiva concentrava la parte piú critica focalizzata sui nodi di senso piú problematici e su chiavi di lettura inedite, spesso illuminanti. L’efficacia di questo modello di edizione è apparsa lampante, tanto da essere ripresa da altri studiosi per altri autori. Su questo stesso modello Bellomo ha lavorato per anni al Purgatorio, che era in dirittura d’arrivo quando lo studioso ci ha lasciati inaspettatamente il 10 aprile del 2018. Alla conclusione del lavoro mancavano solo tre canti e l’introduzione, e una revisione generale. A tale compito ha provveduto Stefano Carrai che, oltre a essere anche lui un esperto studioso di Dante, era amico fraterno di Bellomo. L’edizione di questa seconda cantica vuole essere anche un omaggio alla memoria dello studioso prematuramente scomparso, figura indimenticabile per tutti coloro che lo hanno conosciuto.

 

Saverio Bellomo è nato a Treviso nel 1952. Insegna Filologia della letteratura italiana presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Si è occupato in vari saggi principalmente di Dante e in particolare degli antichi commenti alla Commedia, procurando l'edizione critica di alcuni di essi (Iacopo Alighieri, Filippo Villani, Guglielmo Maramauro) e un Dizionario dei commentatori danteschi (Olschki, Firenze 2004) rivolto agli esegeti attivi prima dell'avvento della stampa. È autore del manuale universitario Filologia e critica dantesca (La Scuola, Brescia 2008). Ha inoltre dedicato alcuni studi a Petrarca e Boccaccio. Ha curato per Einaudi l'Inferno di Dante (NRCIA, 2013). Dirige assieme ad altri la rivista «L'Alighieri».

Stefano Carrai è nato a Firenze nel 1955. Insegna Letteratura italiana alla Scuola Normale di Pisa. Tra i suoi libri, Dante elegiaco. Una chiave di lettura per la «Vita nova» (Olschki 2006), un'edizione commentata della Vita nova (Rizzoli 2009), Dante e l'antico. L'emulazione dei classici nella «Commedia » (Sismel 2012), la prima edizione complessiva delle Poesie di Brunetto Latini (Einaudi 2016) e, con Saverio Bellomo, l'edizione commentata del Purgatorio (2019).

dello stesso autore nel catalogo Einaudi 
  

Condividi questo articolo su...