20 AL MESE.

TUTTI I LIBRI

CHE VUOI


...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Articoli

Triennale Design Museum

collana: Electa moda e design
editore: Electa
data pubblicazione: 10/04/2018
pagine: 192
prezzo: € 70,00
ISBN: 9788891816863
a cura di: Silvana Annicchiarico
traduzione di: 
argomento: design
formato: cartonato stampato
per l'acquisto scegli tra:

 

 

Triennale Design Museum

Il Museo Mutante


Nel 2007 nasce alla Triennale di Milano il primo museo del design italiano. Il Museo Mutante è il primo di tre volumi che intendono ripercorrere la storia del Triennale Design Museum. Il progetto si inserisce all'interno della collana editoriale dedicata ai Musei e alle Gallerie di Milano, frutto della consolidata collaborazione tra Electa e Intesa Sanpaolo.

Il Museo Mutante apre la trilogia dedicata al Triennale Design Museum (TDM). Seguiranno un secondo volume sulla Collezione permanente del design italiano e un terzo che si occuperà delle Rete dei giacimenti (musei aziendali, archivi, collezioni private, gallerie) che fanno del TDM il palcoscenico di un sistema museale capillarmente diffuso nel territorio nazionale.
Questo primo volume si compone di dieci capitoli che corrispondono alle dieci esposizioni del Triennale Design Museum: dal 2007 dieci curatori hanno cercato di anno in anno di ripercorrere la storia del design italiano e di investigarla in profondità, a partire da un’angolazione prospettica sempre differente. Ogni capitolo è contraddistinto da un colore, un’immagine dell’Ouverture del Museo, un testo introduttivo del curatore, alcuni testi che spiegano l’ordinamento scientifico dell’edizione e da una selezione delle opere esposte.
Un vero e proprio arcobaleno per raccontare dieci sfumature della storia del design. Dalle due prime esposizioni a cura di Andrea Branzi a quelle curate da Alessandro Mendini, Alberto Alessi, Mario Piazza, Giorgio Camuffo, Carlo Vinti, Pierluigi Nicolin, Beppe Finessi, Germano Celant, Silvana Annicchiarico… le 10 edizioni, viste una dopo l’altra, offrono una ricognizione imprescindibile, corale e originale di una disciplina la cui storia è ancora lungi dall’essere sistematizzata una volta per tutte.


 

 

 

Condividi questo articolo su...