20 AL MESE.

TUTTI I LIBRI

CHE VUOI


...i libri che ti mancano per affiancarli ad altri nel tuo scaffale, i libri che ti ispirano una  curiosità improvvisa, frenetica e non chiaramente giustificabile.

Italo Calvino

Avviso

Articoli

Florence Henri

collana: Electa fotografia 
editore: Electa
data pubblicazione: 2015
pagine: 288

prezzo: € 40,00

ISBN: 978889180452
a cura di: Giovanni Battista Martini
traduzione di: 

argomento: fotografia

Catalogo mostra, Roma Terme di Diocleziano, 5 maggio - 31 agosto 2015

formato: rilegato con 300 fotografie a colori e b/n
per l'acquisto scegli tra:
 

Florence Henri


Il volume costituisce un'esauriente e aggiornata monografia su un'icona dell'Avanguardia europea. Attraverso riflessioni critiche approfondite sui diversi percorsi creativi di Florence Henri, se ne inquadra la complessa produzione artistica, non solo fotografica, da varie angolazioni.

Pregevoli gli album diacronici e tematici che riproducono fedelmente un vasto catalogo di opere, molte delle quali inedite, custodite negli archini Florence Henri, partner della mostra romana. Utile la raccolta completa degli scritti dedicati all'artista.

Una densa biografia illustrata e documentaria apre la pubblicazione fornendo un articolato profilo dell'artista. Alla carriera musicale, abbandonata con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale, subentrò la passione per la pittura studiata a Berlino dopo l' incontro con il critico d'arte Carl Einstein e a Parigi, l' allieva di Léger. Cruciale la presenza di Bauhaus di Dessau nel 1927 dove, influenzata dagli insegnamenti di Làszlò e Lucia Moholy-Nagy, scopre la fotografia cui si dedicherà sistematicamente fino al 1939 nell'atelier parigino realizzando ritratti, reportages, ma anche foto pubblicitarie e di moda.

Le sue immagini sorprendono per un'enigmatica complessità mista di costruttivismo e surrealismo. La qualità formale delle sue fotografie, presenti in importanti esposizioni internazionali, resse il paragone con Man Ray.

All'abbandono dell'attività di fotografia segue, nel secondo dopoguerra il ritorno alla materia della pittura e  al colore del collage in cui punti, linee e superfici si intrecciano in lirici ritmi spirituali.

 

 

 

 

Condividi questo articolo su...