Condividi il sito su...

 

 


...se non ci fossero i libri, noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; la stessa urna che accoglie i corpi cancellerebbe anche la memoria degli uomini.

Cardinale Bessarione

Avviso

Loffredi, Fronte di scavo

Nell’agosto del 1962, nel centro esatto del Monte Bianco, viene abbattuto l’ultimo diaframma di granito che separa l’Italia dalla Francia. Gli operai hanno sopportato crolli, ritardi e imprevisti, procedendo palmo a palmo per 5800 metri, immersi nel fango, esposti alle emorragie d’acqua che frantumano la roccia. Nel ventre della montagna tutti gli uomini sembrano piccoli. Ma Ettore sente che quell’impresa visionaria lo riguarda, perché c’è un fronte di scavo anche dentro di lui, e quella meravigliosa cosa da pazzi vale una vita intera.  LO TROVI DAL 25 FEBBRAIO

Condividi questo articolo su...

Premio Nobel

2019

Peter Handke

 

al Punto Einaudi Bologna puoi utilizzare

Carta del Docente

Bonus Cultura 18app

Carta del Docente

Bonus cultura-18app


    recensioni 

MarcoAime

Classificare, separare, escludere

 

 recensione di Ezio Mauro su la Repubblica. (leggi)

 

Tennesse Williams

Un tram che si chiama desiderio

 

recensione di Osvaldo Guerrieri su Tuttolibri - La Stampa. (leggi)


Sandro Bonvissuto

La gioia fa parecchio rumore

 

recensione di Angelo Carotenuto su il venerdì - la Repubblica. (leggi


Paolo Volponi, Racconti

  

Sulla figura di Polo Volponi, articolo di Enrico Deaglio su Robinson - la Repubblica. (leggi)