Avviso

Vancura La fine dei vecchi tempi

Per la prima volta tradotto in italiano uno dei libri piú originali e divertenti del Novecento. In apparenza è un romanzo realistico ambientato nella neonata Repubblica cecoslovacca, alla fine della prima guerra mondiale, e centrato sul contrasto fra la morente aristocrazia e la nuova borghesia rampante e un po’ volgare. Ma sotto tale apparenza, elaborando in chiave modernista i modelli del Tristram Shandy e del Barone di Münchhausen (e le tecniche cinematografiche degli anni Venti e Trenta), Vančura rappresenta l’inestinguibile dissidio tra verità e finzione.   LO TROVI DAL 3 DICEMBRE

Condividi questo articolo su...

    recensioni  

Giorgio Agamben, Studiolo

 

recensioni di Massimo Onofri su Avvenire. (leggi)

 

Vladislav Vancura

La fine dei vecchi tempi

articolo di Giuseppe Dierna su il venerdì - la Repubblica. (leggi)


Vincenzo Trione

L’opera interminabile

 recensione di Tomaso Montanari su il Fatto Quotidiano. (leggi)


Mariangela Gualtieri,

Quando non morivo

  

recensione di Daniele Piccini su la Lettura - Corriere della Sera. (leggi)


Sherry Turkle

Insieme ma soli

recensione di Giorgio Biferali su Il Messaggero. (leggi)


Premio Nobel

2019

Peter Handke

al Punto Einaudi Bologna puoi utilizzare

Carta del Docente

Bonus Cultura 18app

Carta del Docente

Bonus cultura-18app